Santa Sofia sera

Dopo due anni di pausa, torna l’appuntamento con i “Fuochi a maggio” grandi falò che rischiarano la sera del 30 aprile e nell’alveo del fiume Bidente, a Santa Sofia, verranno accesi i falò per dare il benvenuto alla bella stagione: “Una tradizione che affonda le sue radici nella nostra estrazione contadina – dice l’assessora alla cultura Isabel Guidie che da molti anni celebriamo. Ovviamente un tempo nelle campagne c’era la necessità di bruciare i rovi e le sterpaglie per far posto alle nuove gemme ed accogliere la stagione della rinascita, mentre oggi viviamo questa giornata come un’occasione per riunirsi in un momento di festa in piazza”.

Per la sera di sabato 30 aprile le associazioni coordinate da Pro Loco Santa Sofia hanno pensato a tutto: cena a cura di Mani in pasta e Auser con piadina fritta, maccheroncini alla vodka, fagioli in giubbalunga; spettacoli di fuoco con “Teatro Lunatico” alle ore 20,45; musica con “1194” grunge rock alle ore 21,45. L’accensione falò è prevista per le ore 21,30. Il giorno seguente, invece, è il programma il Corteo del 1 maggio, con ritrovo alle 9,00 in piazza Garibaldi a Santa Sofia. Alle ore 10,00 dopo gli interventi di Cgil, Cisl e Uil, partenza del corteo diretto al Cimitero Comunale per la deposizione di una corona alla memoria dei caduti sul lavoro, con il Corpo Bandistico “C. Roveroni”.