Polizia Locale

«Le scriventi FP CGIL e CISL FP, stante gli impegni presi durante l’esperimento del tentativo di conciliazione svoltosi in data 15 febbraio, effettuato il dovuto passaggio assembleare con i lavoratori della Polizia Locale del Comune di Forlì in data 18 febbraio e volto all’analisi approfondita della microstruttura del Corpo presentata dal dirigente e dal vicecomandante durante la prevista conferenza di servizio tenutasi in data 16 febbraio comunicano la non sussistenza delle condizioni di revoca dello stato d’agitazione proclamato dal FP CGIL e CISL FP l’8 febbraio, per le seguenti motivazioni:

persistono presso il Comando attribuzioni/revoche di incarichi senza che siano applicati criteri oggettivi di selezione;
• critica la condizione numerica dei Funzionari che appare insufficiente rispetto ai carichi di lavoro assegnati, con evidente sproporzione a carico dei 4 Funzionari individuati per l’Unità coordinamento e controllo servizi;
• necessità di garantire la presenza dei Funzionari nei turni serali, festivi e domenicali la mattina al fine di garantire il giusto coordinamento e supporto al personale;
• richiesta di una revisione del piano assunzionale, prevedendo il ripristino dei posti in organico di Funzionario cassati, ciò al fine di riequilibrare i carichi di lavoro e garantire una maggiore presenza in servizio, oltre che di un numero maggiore di agenti a tempo indeterminato;
• si esprimono perplessità anche in merito al previsto trasferimento delle varie sedi distaccate presso il palazzo dello SME, sede dell’attuale Comando, dichiarato negli anni passati non idoneo ad accogliere la P.L.

Alla luce di quanto rappresentato, si resta in attesa di ulteriore convocazione presso la locale Prefettura».

I Segretari FP CGIL CISL FP Daniela Avantaggiato Martina Castagnoli