Elia Ballardini Forlì Calcio

Tritium – Forlì: 0-1

Tritium: Migliore; Guida, Fabiani, Filippini, Diana (80’ Traini); Salami (76’ Pezzotta), Talarico, Maspero (76’ Orefice), Gambino; Gobbi, D’Agostino. In panchina: Marcandalli, F. De Stefano, Vincenzi, Capua, Corioni, Meregalli. All. Tanelli.
Forlì: Ravaioli; Longo (67’ Fabbri), Ronchi, Pezzi, Malandrino; Gkertsos (70’ Longobardi), Scalini (82’ Buonocunto), Erik Ballardini; Elia Ballardini, Rrapaj (58’ Capitanio), Manara (93’ Amaducci). In panchina: Stella, Piva, Borrelli, Nisi. All. Graffiedi.
Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme.
Note – Spettatori 200 circa. Espulsi all’56’ Longo e al 78’ Guida. Ammoniti Erik Ballardini, Filippini, Pezzi, Longo, Malandrino, Manara. Angoli 4-6. Recupero 1’+6’.

Il Forlì vince in 10 uomini e omaggiano al meglio la scomparsa del direttore sportivo Carlo Di Fabio. Tre punti importanti in chiave salvezza anche perchè i biancorossi provenivano da tre sconfitte consecutive. Il Tritium invece da due successi di fila.
Cronaca. All’8′ buona occasione per i biancorossi con Rrapaj al tiro ma c’è l’ottimo salvataggio del portiere casalingo. Al 9′ pronta risposta del Tritium con la conclusione di D’Agostino che finisce fuori di poco. Al 12′ Guida colpisce di testa, ma Ravaioli è attento e para a terra. Al 27′ segnalato fuorigioco su una buona incornata di Manara. Il Forlì cerca di sbloccare la partita. Al 25′ botta di Scalini centrale che finisce tra le braccia dell’estremo difensore di casa. Sul taccuino dell’arbitro finisce Erik Ballardini nella casella dei gialli per un fallo su Tallarico. Poi viene ammonito Filippini per un intervento falloso su Rrapaj che lo aveva saltato nettamente. Al 37′ cartellino giallo anche per Pezzi. La punizione successiva di Pezzi dalla fascia destra non dà alcun esito. A un minuto dalla fine del primo tempo scivolata scomposta di Longo che si becca pure lui il giallo. Il primo tempo termina a rete inviolate ma con gli ospiti con un buon possesso palla e praticamente quasi sempre nella metà campo avversaria.

Secondo tempo. Subito in avvio di ripresa Gobbi spara sotto la traversa e poi Ravaioli mette in angolo. Al 47′ la Tritium ci riprova con Salami ma la botta finisce lontana dalla porta forlivese. Al 53′ Tritium ancora vicino alla rete con Gambino che colpisce il palo. Al 55′ l’episodio che potrebbe decidere la gara per i padroni di casa: Gobbi è lanciato verso la rete, il difensore Ronchi lo stende senza pietà e viene espulso. Forlì in inferiorità numerica. Al 57′ traversa di D’Agostino centrata con la punizione battuta dal limite dell’area. Al 66′ esce Longo entra Fabbri. Poi esce Gkertsos ed entra Longobardi. Al 70′ il colpo a sorpresa: colpo di testa vincente di Elia Ballardini bravissimo a capitalizzare la punizione. La Tritium accusa il colpo e sale il nervosismo. Giallo per Malandrino. Al 77′ l’arbitro ristabilisce la parità espellendo Guida per una brutta gomitata rifilata a Longobardi. Esce Scalini per Buonocunto. All’84’ Manara tira fuori che dopo pochi minuti finisce pure lui nell’elenco degli ammoniti. Al 93′ i casalinghi sciupano il pari a tre metri dalla porta. Al 95′ colpo di testa di traini e Ravaioli neutralizza. Dopo 8 minuti di recupero il Forlì può godere dei tre punti arpionati. Il Forlì sale a quota 38 in 10° posizione, il Tritium resta a 26 in penultima.

A fine partite mister Graffiedi ha commentato così il colpaccio esterno: “Questa vittoria è dedicata al direttore sportivo Carlo Di Fabio. Non è stato facile trovare le parole giuste per caricare i ragazzi prima della partita. Ci siamo risollevati bene ed ora pensiamo solo al derby di domenica”.