il ricordo di Antonio Carini

Ieri mattina si è svolta a Meldola la cerimonia istituzionale per ricordare Antonio Carini, martire della Resistenza, catturato dai nazi fascisti mentre organizzava ad inizio 1944 la lotta armata di liberazione nelle province di Forlì e Ravenna e barbaramente ucciso presso il Ponte dei Veneziani. A questo importante momento di ricordo, promosso dalla sezione Anpi di Meldola, hanno preso parte il sindaco di Monticelli di Ongina con una delegazione di cittadini, rappresentanze dello Spi Cgil, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma, il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Meldola, la Protezione Civile di Meldola, tantissimi cittadini e realtà sociali e associative.

La mattinata è proseguita in Teatro con la presentazione del libro “E Orso non parlò”.
Il sindaco Roberto Cavallucci nel ricordare uno dei protagonisti della Resistenza ha evidenziato l’importanza della memoria: “il suo esempio di combattente contro il fascismo, per la libertà dei popoli, per la pace e per un mondo migliore rifulge in una Europa purtroppo ancora colpita dal flagello della guerra. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo momento“.