Basket Kalin Lucas

“Quando si parla di me, voglio che la gente dica che Kalin Lucas è un vincente, un leader, e un ottimo compagno di squadra”: non ha mezze parole, Kalin Lucas, nella sua presentazione alla stampa. Ha un figlio di tre anni, un secondo in arrivo, e porta con sè tanta, tanta, tanta voglia di vincere: si è presentato questa mattina il nuovo numero 23 dei biancorossi, nella conferenza stampa che si è tenuta nella sede di Vem Sistemi partner della Pallacanestro 2.015.

A presentare Kalin Lucas, il presidente della Pallacanestro 2.015 Giancarlo Nicosanti: “È innegabile che quelle appena trascorse sono state settimane complicate; abbiamo fatto la scelta di aspettare l’occasione migliore che il mercato potesse offrire, e sono convinto che l’arrivo di Kalin Lucas possa ripagare l’attesa di questo periodo. Ora ci aspettano tante partite importanti, che ci avvicinano ai playoff e che dovranno essere affrontate come delle vere e proprie finali: dovremo scendere in campo sempre con il coltello tra i denti, con l’obiettivo di vincere più gare possibile”.

Con lui, il giemme della Pallacanestro 2.015 Renato Pasquali: “Cercavamo un giocatore che avesse delle caratteristiche precise per qualità tecniche, leadership e capacità di prendersi la squadra sulle spalle nei momenti chiave delle gare: pensiamo che Kalin sia la figura della quale avevamo bisogno, sia dal punto di vista dell’impatto psicologico, ma anche fisico e tecnico. Ci aspettiamo che si inserisca il prima possibile nel nostro contesto di squadra, in un campionato nel quale le attenzioni verso di lui saranno molto alte in ogni partita”.

E poi, parola a Kalin Lucas, che si definisce “un giocatore veloce e che in campo cerca di mettere sempre tanta esplosività e che basa molto del suo gioco sull’istinto e sull’aggressività sui due lati del campo”. Il nuovo arrivato ha le idee molto chiare: “Dobbiamo pensare ad una gara alla volta, con l’obiettivo di fare più strada possibile. Sto conoscendo i miei compagni, e penso che, insieme, possiamo davvero fare grandi cose”.

E quando gli viene chiesto perché ha scelto di venire a Forlì, Kalin risponde con quella personalità che siamo pronti a vedere sul campo: “Cercavo una situazione nella quale potessi dare un impatto forte alla squadra, con l’obiettivo di ottenere risultati importanti”.
Kalin è stato presentato presso la sede di Vem Sistemi, all’interno del progetto CasaPartner, e ad accoglierlo il vicepresidente, Davide Stefanelli: “È un piacere avervi qui, e siamo in una sala dedicata alla formazione dei giovani: ci sono tanti valori che ci accomunano alla Pallacanestro 2.015, e tra questi c’è proprio la crescita dei ragazzi e la volontà di individuare talenti. Sono obiettivi che condividiamo a pieno e spero che possano essere condivisi anche nei prossimi anni”.