Stefano Bonaccini a Castrocaro

Oggi il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, accompagnato dalla sindaca di Castrocaro Terme e Terra del Sole Marianna Tonellato e dal direttore sanitario dell’Asl Romagna Mattia Altini, si è recato in visita presso una struttura appena realizzata che ospita persone con sofferenze esistenziali e psichiche, denominata “Portico Sonoro”, ed ha incontrato Elisa Branzanti, presidente della Cooperativa Generazioni che la gestisce, e Stefano Rambelli, uno dei direttori della Cooperativa. Lo scopo della visita è stato la prosecuzione di un confronto fra i rappresentanti delle istituzioni regionali, comunali e sanitari con la cooperativa Generazioni, evoluzione di Sadurano Salus, la quale da anni propone tentativi di cura fortemente legati alla competenza, all’umanità ed alle reti territoriali. Questi percorsi sono stati possibili anche grazie a questa solida e fattiva collaborazione con le Istituzioni e con la Regione Emilia-Romagna.

Il presidente Bonaccini, la sindaca Tonellato ed il direttore Altini hanno ascoltato le nuove esperienze di Generazioni ed hanno condiviso la necessità proseguire il proficuo e costante dialogo al fine di creare percorsi di cura in cui la vicinanza con il territorio sia organizzata e non subita. La sindaca Tonellato ha spiegato: “La Cooperativa Generazioni ha sempre utilizzato professionalità, umanità ed innovazione nella cura di persone con sofferenze psicologiche e, da sempre, ha potuto metterle in campo nel nostro Comune, perché ha trovato qui terreno fertile, grazie alla cooperazione negli anni di Amministrazioni di diversi colore politici, della cittadinanza, e delle forze dell’ordine, sempre collaborative nella gestione delle misure restrittive della libertà degli ospiti. La collaborazione con la Regione Emilia-Romagna inizia nel 2007 con la realizzazione della residenza psichiatrica denominata “Casa Zacchera” come prima sperimentazione italiana per la cura dei folli rei, e da allora prosegue ininterrottamente”.

Stefano Rambelli ha poi aggiunto: “L’esperienza di Generazioni è nata per aiutare le persone con gravi sofferenze psicologiche a trovare un po’ di sollievo dai loro dolori che impedivano loro di evolvere nell’esistenza. La grande innovazione di Generazioni è stata costruire una sorta di equipe multidisciplinare che comprendesse non solo i professionisti coinvolti, ma anche la comunità locale in cui siamo inseriti. La grande ospitalità e collaborazione di tutte le istituzioni territoriali e di tutti i cittadini, tratto distintivo della nostra Regione, unita alla professionalità dei nostri operatori, ha permesso di realizzare percorsi riabilitativi di eccellenza”.

La visita istituzionale a Castrocaro Terme e Terra del Sole per il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini è poi continuata per inaugurare e visitare la nuova Sede dell’Azienda LTM, da poco entrata in Confindustria Romagna.
Dal 2001 LTM è il partner di riferimento per i principali tacchifici a livello mondiale per la creazione e produzione di inserti metallici per tacchi a spillo; ricerca di soluzioni, innovazione tecnologica costante, modello Just in Time e rispetto dell’ambiente fanno di LTM una eccellenza nel panorama internazionale – ha affermato il sindaco Marianna Tonellato -. È uno dei tanti “Campioni Nascosti” del manifatturiero italiano. Nello stabilimento di Castrocaro Terme e Terra del Sole sono state create alcune delle strutture più iconiche del lusso mondiale calzaturiero (Loboutin, Yves Saint Laurent, Prada, ecc), con una produzione di diversi milioni di pezzi ogni anno. In qualità di sindaco, è quindi un grande orgoglio poter annoverare tra le aziende del nostro Comune una realtà come questa; pensare che milioni di donne di tutto il mondo camminano su un progetto ideato e creato a Castrocaro Terme e Terra del Sole, costituisce una prospettiva di grandissimo rilievo per tutto il territorio. Non solo, LTM ha avuto anche il grande pregio di sfidare la pandemia affrontando un grande investimento che ha portato alla realizzazione della nuova sede, eticamente ed esteticamente di grandissima qualità. Un esempio per tutti ed una stelletta per tutti gli emiliano-romagnoli”.

Nello stabilimento, Bonaccini è stato accolto dal titolare, Federico Lombardi, dal presidente di Confindustria Romagna, Roberto Bozzi. “Questa impresa ha saputo coniugare moda e meccanica, due eccellenze produttive romagnole, puntando su innovazione e sostenibilità – ha spiegato Bozzi – tutta la Romagna è disseminata di queste storie e portarle alla luce, ancor più in momenti di difficoltà come l’attuale, è un incoraggiamento e un esempio importante per tutti. Il distretto calzaturiero è un fiore all’occhiello del nostro territorio e questa realtà rappresenta perfettamente l’integrazione tra una vocazione industriale e la creatività che ha fatto grande il made in Italy nel mondo”.

LTM sono le persone che la compongono e i valori che ci uniscono. Crediamo tantissimo nel lavoro di squadra e nel contributo di ognuno, per questo qui in azienda sentiamo veramente che siamo un “noi” – ha precisato Lombardi -. Questo senso di comunità e di appartenenza però non si limita solo a chi è dentro all’azienda ma a tutta la nostra filiera e alle comunità nella quale siamo inseriti. Abbiamo un forte senso di gratitudine e rispetto per questo e siamo consapevoli che il successo di LTM è dato appunto dalle persone che ci lavorano, dalla filiera e dalla comunità nella quale è inserita. Orgogliosamente romagnoli”.