FumettoDANTEca Dante701 Dante-Disneyano

Il 21 febbraio si celebrerà dalla sede dell’Unesco a Parigi il ‘International Mother Language Day – Giornata Internazionale della Lingua Madre‘ presentato un evento online in diretta. Al webinar parteciperanno dirigenti dei Ministeri dell’Istruzione, in quanto promotori del cambiamento tanto auspicato e dell’attuazione e della gestione di programmi educativi, oltre a esponenti di Organizzazioni Non Governative e di Fondazioni. In occasione della Manifestazione Mondiale l’esclusiva ed internazionale FumettoDANTEca, alla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, propone una esposizione dedicata al padre della madrelingua italiana, Dante Alighieri, posto nel contesto di produzione della nona arte.

Una proposta espositiva consultabile dal 21 al 28 febbraio, con apertura al pubblico su richiesta, per riflettere sull’importanza della lingua materna, la nostra lingua di risonanze intime, costitutiva dell’identità soggettiva e collettiva, attraverso cui poter imparare a raccontare e riconoscere il mondo nelle sue declinazioni sociali e culturali nazionali. Nel leggere le storie a fumetti in lingua madre si possono apprendere cognizioni sociali e culturali, la letteratura disegnata è in grado di avere anche questo potere. Fumetti in omaggio, fino ad esaurimento, per tutto il pubblico. Informazioni 3393085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it.

Il significato della lingua madre nelle traiettorie di vita come veicolo di trasmissione culturale e del mantenimento di legami tra le generazioni, oltre ad essere ‘casa’ interiore, rassicurante, ove ritrovare sé stessi. Da alcuni anni l’attenzione alle lingue di origine e la promozione del plurilinguismo è oggetto di attenzione da parte del mondo delle scuole dell’infanzia e delle biblioteche che si vanno attrezzando di scaffali multilingue. In questa ottica segnaliamo l’innovativa FumettoDANTEca attiva anche nell’obiettivo di diffondere la produzione, cartacea e digitale, fumettistica dantesca in più lingue. Per questa ragione, accanto alla produzione fumettistica italiana, non mancano le pubblicazioni dantesche nella nona arte in lingua estera, ovvero, fumetti con Dante Alighieri in francese, tedesco, spagnolo, portoghese, svedese, finlandese, per il territorio europeo, ma anche per oltre oceano, in canadese, americano, messicano, brasiliano, argentino, cileno e presente per l’asia, giapponese, coreano, cinese, russo, ecc.

Le società multilingue e multiculturali esistono attraverso le loro lingue che trasmettono e preservano le conoscenze e le culture tradizionali in modo sostenibile. La valorizzazione delle lingue madri nei contesti plurilingue, come quelli delle società di immigrazione, è importante per evitare la discriminazione e umiliazione delle lingue dei migranti, con la considerazione per l’aspetto fondante degli apprendimenti linguistici e nel riconoscimento delle risorse psicolinguistiche della lingua materna. Non va dimenticato che la produzione fumettistica è portatore di linguaggi, linguaggi aperti e fruibili, non a caso il fumetto nasce alla fine dell’800 per comunicare ed insegnare la lingua americana ai ‘nuovi’ americani.

L’Unesco crede nell’importanza della diversità culturale e linguistica per le società sostenibili, nell’ambito del suo mandato per la pace opera per preservare le differenze nelle culture e nelle lingue che promuovono la tolleranza e il rispetto per gli altri. L’idea di celebrare la Giornata è stata un’iniziativa del Bangladesh, approvata alla Conferenza Generale dell’Unesco del 1999, osservata in tutto il mondo dal 2000. La diversità linguistica è sempre più minacciata man mano che lingue tendono a scomparire, tuttavia l’educazione basata sulla madrelingua, con una crescente comprensione della sua importanza, porta ad un maggiore impegno per il suo sviluppo nella vita pubblica con la concreta consapevolezza nel progresso dell’istruzione multilingue e nel sostegno dello sviluppo per un insegnamento e un apprendimento di qualità per tutti.

La tecnologia rappresenta lo strumento che potrebbe aiutarci ad affrontare le sfide che l’istruzione di oggi porta con sé. Può anche implementare gli sforzi per garantire un apprendimento permanente, equo e inclusivo per tutti. E per far questo, l’istruzione multilingue basata sulla lingua madre è un fattore essenziale. Grazie all’attività di promozione e progettazione messe in atto dall’impegno dinamico dallo Staff Fumettoteca per mezzo del lavoro di volontariato, presso i locali della Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, unica in tutta la Regione Emilia Romagna, gli impegni socio-culturali proseguono col supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, il Comitato di Quartiere Ca’Ossi e 4live, permettono alla ‘Biblioteca dei Fumetti’, aperta anche quando le biblioteche sono chiuse, di essere gratuitamente disponibile per tutti gli interessati. Per conoscere dettagliatamente le iniziative 3393085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it, www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllerta "Gialla" per vento da domani fino a martedì 22 febbraio
Articolo successivoLorenzo Lotti vince la 30 km del Conero
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.