Mostra fotografica Punti di vista di Luca Massari

Rimarranno esposte fino al 30 gennaio, ai Magazzini del Sale Torre, le foto sul centro storico di Cervia scattate nel 1974 dal grande fotografo Paolo Monti e il foto-confronto sulla situazione attuale a cura del fotografo d’architettura Luca Massari nel 2020. Il foto-confronto è realizzato ripetendo le stesse modalità di ripresa fotografica; stesse angolature, stesse messe a fuoco ed anche stessi orari con i loro giochi di luci ed ombre.

La mostra, realizzata dall’Associazione Centro Studi Leonardo Melandri di Forlì con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cervia, resterà aperta fino al 30 gennaio e sarà visitabile secondo i seguenti orari: feriali dalle 15,00 alle 18,00; festivi dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 18,00. Ingresso libero. Green pass e mascherina obbligatori.

Paolo Monti (1908-1982) è stato fotografo e accademico italiano noto per le sue foto d’architettura. Venne definito da Italo Zannier “un maestro fondamentale della fotografia italiana del dopoguerra:autore e teorico, nonché storico e insegnante”. Dirigente d’industria Monti si appassiona alla fotografia tanto da sceglierla come sua professione. Cresciuto nella realtà fotografica veneziana, nel dopoguerra, dal 1953, lavora per la Triennale, per i maggiori studi di Architettura (BBPR, Gio Ponti, Albini, Scarpa), per i musei del Castello Sforzesco, per la Storia della Letteratura Italiana, curata da Cecchi e Sapegno. L’Archivio Paolo Monti è consultabile presso il Civico Archivio Fotografico del Castello Sforzesco di Milano e conserva circa 240.000 tra fotografie, documenti e libri. Proprietaria dell’Archivio è la Fondazione Biblioteca Europea di Informazione e Cultura (BEIC) in un rapporto di collaborazione con il Comune di Milano. Monti operò negli anni Settanta in varie città emiliano-romagnole, dando un apporto fondamentale con le sue straordinarie fotografie per conoscere la realtà storica ed architettonica dei vari luoghi, a cominciare da Forlì, Cesena, Cervia, ecc. premessa fondamentale per la pianificazione urbanistica successiva.

Luca Massari nasce a Forlì nel 1960. Inizia ad operare professionalmente nel 1986, dopo alcuni anni di studio alla Facoltà di Architettura. Nell’attività professionale, dopo un inizio come fotografo pubblicitario, rivolge il proprio interesse al settore della fotografia d’architettura, design e dei beni culturali. Nel 1991 vince il 1° Premio al “Photo Contest International” di Monaco di Baviera per la fotografia di architettura. Nel 1994 conduce un corso di fotografia per grafici pubblicitari alla Scuola Albe Steiner di Ravenna. Nell’ambito della fotografia di architettura si è affermato, come ulteriore specializzazione, nel settore della nautica, eseguendo servizi fotografici per cantieri navali ed editoria di settore.

Gabriele Zelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteSono 1.053 i nuovi contagi nel Forlivese, 6 i decessi in provincia
Articolo successivo“La parola all’Artusi” con Simone Toni al Teatro Verdi
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.