Forlì fa tre su tre: ed è alle final four di coppa in semifinale

0

Oleodinamica Forlivese – Forlimpopoli Calcio a Cinque: 3-1

Oleodinamica Forlivese Forlì: Cassano, Mirenda, Fabbri, Benhya, Cangini Greggi, Vittozzi, Di Maio, Rossi, La Corte, Bruno, Betancort, Horikawa. All. Vespignani.
Forlimpopoli Calcio a Cinque: Simoncini, Kurti, Grazioli, Ottavi, Cirillo, Esposito, Antolini, Zavatti, Corsini. All. Siglioccolo.
Arbitri: Siboni di Ravenna, Elezi di Ravenna.
Note – Ammoniti: Kurti, Mirenda. Espulso: Mirenda (F) al 10′ s.t. Per doppia ammonizione.
Marcatori: 9′ Cangini Greggi (F) del p.t.; 16′ e 18′ Horikawa (F), 17′ Kurti (FP) del s.t.

Col pass per le final four già in cassaforte l’Oleodinamica Forlivese supera per 3-1 i cugini del Forlimpopoli al termine di una gara ordinata e ben gestita concludendo il girone C di Coppa Italia a punteggio pieno. Match comunque utile per riassaporare il ritmo gara dopo 40 giorni dall’ultima uscita ufficiale con mister Vespignani che risparmia alcuni diffidati per far mettere benzina nelle gambe ai nuovi innesti e concedendo un minutaggio importante anche ai più giovani del gruppo.

Final Four che si disputerà quindi nel week end del 19 e 20 febbraio coi galletti che se la dovranno vedere con la Real Casalgrandese che grazie alla vittoria di sabato sul Baraccaluga ha difeso il primato nel proprio girone. Da sabato prossimo riparte invece il campionato con la seconda giornata di ritorno col Forlì che ospiterà la Mader Bologna.

La partita. È un Forlì pimpante che va subito all’arrembaggio nei primi minuti, Benhya sfiora il palo con rasoterra sugli sviluppi di un corner al secondo minuto poi un giro di lancette dopo Bruno smarcato sul secondo palo da Cangini (nella foto) non finalizza una veloce ripartenza non inquadrando lo specchio. Vantaggio che si concretizza al 9′, Rossi con un gioco di prestigio va via sull’out di sinistra e serve Cangini a centro area che di prima si fa respingere il tiro da Simoncini che però non può nulla sul tap in del capitano forlivese che realizza. Forlì è in pieno controllo del match, con Cassano praticamente inoperoso, e va vicino al raddoppio sia al 19′ con una girata a fil di palo dell’esordiente Fabbri sia con Horikawa la cui botta a colpo sicuro vede l’opposizione in uscita di Simoncini e si arriva così all’intervallo sull’1-0.

Nella ripresa, con Corsini che rileva tra i pali degli Orange Simoncini, il primo squillo al 7′ è proprio per gli ospiti con una puntata di Ottavi che chiama alla deviazione in corner un attento Cassano. Al 10′ Mirenda rimedia il secondo giallo e lascia il Forlì in inferiorità ma gli ospiti non ne approfittano con Di Maio, Cangini e Benhya che in tre contro quattro danno spettacolo riuscendo con un possesso prolungato a far scorrere veloce il cronometro. Tornati in parità numerica la gara non riserva particolari emozioni fino al 16′ quando Horikawa dalla distanza lascia partire un fendente che si insacca imparabile alla destra di Corsini con l’aiuto del palo. Ospiti che riescono subito ad accorciare grazie ad una bella giocata dell’ex Kurti che si smarca sulla tre quarti e con una puntata nel sette riapre immediatamente la contesa. Ma a ristabilire immediatamente il doppio vantaggio è ancora Horikawa che va via sulla destra e appena entrato in area supera Corsini con un tiro sotto la traversa spegnendo sul nascere ogni velleità di rimonta degli ospiti. Nel finale da segnalare un tiro libero calciato fuori da Esposito per gli ospiti e due clamorose occasioni per Horikawa che sfiora la personale tripletta.