Cittadinanza onoraria al rabbino capo Luciano Meir Caro

0

Con grande soddisfazione il Centro di Cultura “Ovadyah Yare da Bertinoro” ha appreso la notizia che il Consiglio Comunale di Forlì ha deliberato alla unanimità, nella seduta di ieri, il conferimento della cittadinanza onoraria della Città di Forlì al Rav. Luciano Meir Caro, Rabbino Capo di Ferrara e delle Romagne, nonché Presidente del Centro di Cultura. L’attestato di Cittadino di Forlì, con cerimonia in presenza, verrà consegnato Lunedì 31 gennaio prossimo, alle ore 15,30 nel corso della seduta del Consiglio Comunale nella Residenza Municipale in Piazza Aurelio Saffi 8 a Forlì” si legge in una nota.

Il sindaco Gian Luca Zattini – continua – con una simile iniziativa riprende e ravviva il secolare legame con la Comunità e la Cultura Ebraica. Tra le motivazioni espresse dal sindaco vi sono, tra l’altro, parole di grande stima nei confronti del Rav. Luciano Meir Caro nel ricordare i vari e numerosi incontri che hanno contribuito fortemente ad arricchire la vita della Comunità Forlivese offrendo momenti di approfondimento culturale ed etico e di grande attività pedagogica. La scelta del Rabbino Capo Luciano Meir Caro, conosciuto in terra di Romagna per le molteplici attività svolte in questi anni, ha un significato più profondo: premia la sua opera di umanità, solidarietà, conoscenza e tolleranza fra tutti i nostri concittadini, la cui considerazione varca i confini della Regione. Ciò dimostra come l’attività svolta dal Rabbino abbia assunto un’importanza sempre più rilevante, non solo nel nostro territorio, ma in tutti i luoghi dove viene richiesta la sua presenza. Tale atto, di forte valore sociale, fa onore alla Città di Forlì ed evidenzia la sollecitudine e l’attenzione al confronto, alla pace e alla convivenza fra i popoli” conclude la nota del Centro di Cultura “Ovadyah Yare da Bertinoro”.