Raccolta Lions Spesa Sospesa

I Lions Club Forlì Host, Valle del Bidente, Giovanni de’ Medici e Forlì-Cesena Terre di Romagna sono stati i protagonisti di una nuova raccolta alimentare, denominata “Spesa sospesa“, a favore delle famiglie bisognose seguite dalla locale Caritas. Questa mattina nei supermercati Conad di piazza Falcone e Borsellino, di via Bengasi, di via Vassura e di via Regnoli, sono stati numerosi i cittadini che hanno acquistato generi alimentari e altri prodotti indispensabili per l’igiene delle persone per poi lasciarli ai punti di accumulo allestiti dai Club Lions.

I 20 quintali di materiale raccolto, in linea con i risultati positivi delle precedenti analoghe iniziative, sono stati immediatamente consegnati alla Caritas, che a partire da lunedì 13 dicembre li metterà a disposizione, tramite l’Emporio della Solidarietà, delle famiglie più bisognose.

Nello stessa giornata – ricorda Foster Lambruschi responsabile di zona del service – la raccolta benefica si è tenuta anche a Cesena, Mercato Saraceno, Savignano, San Mauro Pascoli, Santarcangelo e Bellaria, coinvolgendo un’ottantina di soci Lions, compresi quelli Forlì, e una quindicina di volontari delle Caritas di Forlì, Cesena e Rimini. Anche in queste località i cittadini sono stati altrettanto generosi“.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDi Maio: «Sbagliato chiudere mass media e politica»
Articolo successivoSono 94 i nuovi contagi nel Forlivese, un decesso in provincia
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.