sport

Sono sempre più gli adolescenti che conducono una vita sedentaria. Se prima l’attività fisica e lo sport costituivano un must quotidiano, oramai, non è più così. Alcuni sostengono che questo cambiamento, nelle nuove generazioni, sia dovuto al troppo utilizzo della tecnologia. Sarebbe utile, allora, insegnare agli adolescenti come utilizzare la tecnologia, in loro favore, anche dal punto di vista sportivo.

Chi è considerato un adolescente? 

Per iniziare, è utile considerare effettivamente a chi ci stiamo rivolgendo con il termine “adolescenti“.
Si tratta di  ragazze di 10-15 anni e ragazzi  di età compresa fra gli 11 e i 17 anni. Seppur non si possa stabilire con precisione un arco temporale specifico nel quale inquadrare la tappa evolutiva dell’adolescenza, queste possono essere considerate le fasce d’età più indicative.

Non è un segreto che l’adolescenza sia un’età difficile, e  questo, sia per i ragazzi stessi che per chi sta al loro fianco, come i genitori. Si tratta di una tappa evolutiva particolarmente delicata nella quale il ragazzo o la ragazza, dovranno affrontare anche diversi ostacoli nella costruzione della propria personalità. Lo sport, è uno fra i fattori che proprio contribuisce allo sviluppo di un sano temperamento, comportamento e sviluppo.

Perché lo sport?

Lo sport, come anticipato, è essenziale durante l’infanzia e soprattutto l’adolescenza. Questo:

  • contribuisce alla formazione del carattere;
  • della forza di volontà;
  • aiuta ad acquisire competenze di pianificazione del tempo;
  • rafforza la salute – fisica, mentale, emotiva, morale.

Di conseguenza, prevedere l’attività sportiva, nel proprio percorso di vita, significa anche prendersi cura di se stesso a 360 gradi. Non si tratta solo di una opportunità in più per il proprio benessere fisico ma anche e soprattutto mentale.

Come accompagnare il proprio figlio nell’esperienza sportiva?

Determinando il posto che lo sport avrà nella vita di tuo figlio, dovresti:

  • capire perché tuo figlio ha bisogno di praticare sport: sta pianificando di costruire una carriera professionale o semplicemente formare uno stile di vita sano (ad esempio, sbarazzarsi di cattive abitudini o instillarne di nuove; introdurre altri orientamenti di valore; sviluppare resistenza; formare un buon fisico, inclusa la perdita di peso e così via);
  • tenere conto delle caratteristiche del carattere, del temperamento di tuo figlio: se tuo figlio è poco comunicativo, non sempre responsabile o un po’ prepotente – offrigli sport di squadra o, al contrario, calmo, misurato – considera gli sport individuali. 

Quali sport considerare?

L’elenco degli sport oggi è vasto ed eterogeneo:

  • sport tradizionali;
  • innovativi;
  • individuali;
  • di squadra.

Del resto, non è neanche sempre necessario dover pensare ad uno sport nello specifico per allenarsi ed essere in salute. Infatti, grazie ai nuovi dispositivi tecnologici, ovvero gli smartwatch, è possibile allenarsi quando e dove si vuole.

Sport e tecnologia

Al giorno d’oggi, come anticipato, sono sempre più gli adolescenti che conducono una vita sedentaria, senza praticare sport di alcun genere. Spesso, si sostiene che la causa di tutto ciò sia l’eccessivo utilizzo dei dispositivi tecnologici, sostenendo, inoltre, come gli stessi abbiano fatto perdere di vista la realtà.

Come unire allora tecnologia e sport per non rinunciare né all’una e né all’altra? Una soluzione efficace è quella del Huawei smartwatch watch fit. Dalle piccole dimensioni e dalle funzionalità sempre più avanzate, questo dispositivo permette a chiunque voglia allenarsi e praticare sport, una vasta possibilità di scelta fra tantissimi programmi di allenamento.

Conclusioni

Con un piccolo dispositivo, sempre al tuo polso, non dovrai rinunciare alla tua esperienza sportiva e al contempo, a quella digitale.