Un poster per la Pace

Da oltre tre decenni i Lions Club di tutto il mondo sostengono un concorso d’arte molto importante per le scuole denominato “Un poster per la pace“, che offre ai ragazzi di ogni nazione la possibilità di esprimere il loro modo di vedere la situazione del nostro pianeta e di tentate di ispirare il mondo tramite l’arte e la creatività (nella foto la premiazione del 2019).

La storia insegna che troppo spesso la pace non viene garantita. Da questa realtà, si può cogliere una potente opportunità per comprendere come raggiungere la concordia a livello individuale e all’interno delle comunità. E chi, meglio dei nostri giovani, può definire il “cammino della pace”? Ogni anno 350.000 ragazzi di oltre 75 paesi nel mondo contribuiscono con le loro opere ad alimentare il concorso. Ciascun studente presenta una solo elaborato che deve essere eseguita con qualsiasi tecnica artistica.

Nelle settimane scorse, pur in presenza delle difficoltà portate da una pandemia globale, il Lions Club Forlì Host ha invitato le scuole locali affinché gli studenti presentassero opere sul tema “Siamo tutti connessi”, un titolo che ha invitato i giovani a immaginare, esplorare ed esprimere visivamente queste connessioni: condizioni sociali, relazionali e politiche caratterizzate dalla presenza di armonia condivisa e contemporanea assenza di tensioni e di conflitti.

A Forlì sono stati coinvolti sette istituti e 600 studenti tra gli 11 ed i 13 anni, i cui elaborati sono stati giudicati da una giuria in base all’originalità, al merito artistico e a quello espressivo. Non potendo organizzare la tradizionale esposizione dei disegni, a causa dell’emergenza sanitaria, i disegni dei primi 10 finalisti e l’elenco dei 40 secondi premi saranno esposti presso la libreria Mondadori di Forlì. La premiazione sarà invece effettuata nel Salone Comunale il prossimo 11 dicembre, alle ore 10,00, alla presenza di Gian Luca Zattini, sindaco di Forlì, di Riccardo Bevilacqua, preside del Lions Club Forlì Host, e di altre autorità.