L’Oleodinamica Forlivese espugna Rimini e conquista il pass per le final four di coppa italia

0

Calcio a Cinque Rimini – Oleodinamica Forlivese Forlì: 1-4

Calcio a Cinque Rimini: Ciappini, Fralassi, Muratori, Gianni, Gasperoni, Para, Marino, Nishimura, Celli, Pergola, Genghini. All. Monesi.
Oleodinamica Forlivese Forlì: Cassano, Benhya, Di Maio, Vittozzi, Horikawa, Bruno, La Corte, Salvatore, Simone An., Rossi, Betancort, Simone Al.. All. Vespignani.
Arbitri: Elezi di Ravenna, Marchica di Bologna.
Note – Ammoniti: Vittozzi, Betancort, Bruno.
Marcatori: 4′ Vittozzi del p.t.; 5′ Gianni, 14′ e 18′ Di Maio, 29′ Salvatore del s.t.

L’Oleodinamica forlivese non stecca e passa con un perentorio 4-1 al Pala Flaminio di Rimini accedendo matematicamente con una giornata d’anticipo alle final four regionali della Coppa Italia di Serie C del 22 e 23 gennaio che con tutta probabilità si disputeranno alla Sky Arena di Salsomaggiore Terme. Forlì che sale infatti a 6 punti in classifica ed in virtù della vittoria del Santa Sofia sul Forlimpopoli può essere raggiunto in graduatoria solo dai bidentini con cui però ha lo scontro diretto favorevole. Non conterà quindi nulla l’ultima gara del girone, col Forlì che ospiterà i cugini del Forlimpopoli il 15 gennaio, coi ragazzi di mister Vespignani già certi del primato.

Cronaca: Forlì spinge subito sull’acceleratore e già al secondo Simone chiude un triangolo di prima con Benhya con quest’ultimo che a tu per tu con Ciappini si vede negare il vantaggio. Questione rimandata di solo due giri di lancette infatti al 4′ Vittozzi (nella foto) fa il break a metà campo e serve Simone il cui tiro viene respinto da Ciappini ma il più lesto è lo stesso Vittozzi che irrompe in area e di petto insacca il vantaggio. Si potrebbe pensare ad una gara in discesa invece a parte il palo colpito da Vittozzi al 5′ da posizione defilata Forlì stenta a creare occasioni per il raddoppio anzi sono i padroni di casa con ripartenze veloci a creare scompiglio nella difesa ospite con l’occasione più nitida che capita al 29′ a Muratori che però spreca calciando alto e si va così al riposo sullo 0-1.

La ripresa inizia con un Rimini pimpante che prima sfiora il pari con una deviazione al volo a centro area di Gianni su assist di Gasperoni che sfiora il palo poi lo ottiene al 5′ con gli stessi interpreti su azione di corner con Gianni libero in area che di testa spiazza Cassano. Al 7′ Rimini vicino al vantaggio con Marino che a tu per tu con Cassano si fa respingere di petto la conclusione a botta sicura da Cassano. Forlì riordina le idee dopo un brutto inizio di ripresa e comincia a prendere campo: all’11 Betancort libera Simone al limite il cui rasoterra termina a fil di palo, al 12′ Betancort ci prova dalla distanza vola Genghini in corner. È il preludio al nuovo vantaggio forlivese che si concretizza al 14′ con Benhya che serve al limite Di Maio, il pivot forlivese rimane lucido, mette a sedere Genghini e un difensore con una suolata e insacca l’1-2. Forlì continua a spingere Vittozzi al 15′ sfiora la traversa con una puntata in corsa poi al 18′ arriva l’1-3: Bruno lavora un buon pallone nello stretto sull’out di sinistra, liberandosi da un raddoppio e servendo Di Maio che libero al limite dell’area completa la sua personale doppietta con freddezza. Rimini accusa il colpo e per il Forlì diventa tutto fin troppo facile: al 18′ Genghini si supera su Salvatore liberato da Betancort, al 23′ Benhya si vede negare la gioia del gol dalla traversa ed infine al 29′ è Salvatore con un tiro dalla sinistra deviato a segnare l’1-4 finale.