Claus Libertas Volley Forlì

Claus Libertas Volley Forlì – Flamigni Panettone Volley: 3–0
25/22; 25-17; 25-20

Dopo aver superato un campionato rovinato dal Covid19, finalmente si ritorna ad un sano quanto atteso derby. Dopo la prevedibile quanto amara sconfitta di Rimini, le ragazze di coach Bazzocchi sentono particolarmente la gara: infatti in settimana gli allenamenti si sono intensificati e nessun problema è nato sulla decisione, accettata dalle ragazze, di allenarsi tre giorni in fila (anche mercoledì, normalmente giornata di riposo) per essere pronte al meglio per il derby.

Finalmente si inizia e davanti alla capienza massima che può ospitare il Ginnasio per il Covid e con la presenza di un gruppo numeroso di tifosi avversari, gli arbitri fischiano l’inizio. Per la gara la federazione invia due arbitri di esperienza di Forlì, Comandini e Crescentini a sottolineare l’importanza del match. Bazzocchi dispone le sue pedine con Gennai in regia, Stradaioli e Bellavista in banda, Giunchi e Lazri al centro e Simoncelli opposto come libero viene scelto Calderoni di cui si ricorda la bella prestazione di Rimini.
Da parte avversaria ricordiamo le numerose ex che fanno ora squadra a San Martino ma che hanno militato a Forlì o sono in prestito dalla Libertas: Romagnoli, Fabbri, Toresi, Padovani (libero), capitan Rosetti e Semati. Le prime 5 in sestetto iniziale completato da Carrea e Ceci da parte di coach Melandri.

Parte alla grande la Claus con un secco 8 a 2; la Flamigni non ci sta a questo passivo e stringendo i denti rimontano fino a passare in testa sul 19 a 18. Ciò che riusciva in pieno nella prima parte del set, non riesce più alle padroni di casa che si trovano la propria bocca di fuoco, Bellavista, problematicamente fermata dalla difesa delle ospiti tanto è che a fine set firmerà solo un punto. Fortunatamente sembra particolarmente in serata Simoncelli e Gardelli, il libero chiamato a rilevare Calderoni non in linea con la prestazione di sabato scorso. Inoltre Bazzocchi richiama Lazri e inserisce Chiericati al centro. Siamo 21 a 19 per le ospiti, Libertas non si scoraggia e rimonta, sorpassa di due lunghezze e va a vincere il primo parziale.

Al rientro in campo la gara prosegue su binari paralleli e fino a 9 pari c’è un sostanziale pareggio dei valori in campo. Poi la Claus velocizza, forza la battuta e Bellavista si scalda, Stradaioli e Simoncelli sono costanti, i centrali Chiericati e Giunchi si fanno sentire, Gardelli appoggia bene a Gennai che fatica meno a servire le compagne. Accelerata di 8 punti che le padrone di casa amministrano fino a fine set aggiudicandoselo.

Si torna in campo con la partita che riprende punto a punto con Romagnoli che serve da una parte l’esperta Rosetti e dall’altra Fabbri. Coach Melandri sotituisce Ceci con Semati e Carrea con Goni, ma le cose non cambiano: qualche errore di troppo di Fabbri e Rosetti della Samma, dovuto forse a stanchezza per i tanti palloni attaccati e una maggior precisione delle forlivesi con una ritrovata Bellavista (7 punti nel terzo set) il tutto difeso con un muro efficace che tocca tanti palloni, porta la Claus prima a 18 a 17, poi con uno stacco ulteriore a 22-18. Ci si alterna al cambio palla ma la distanza non cambia, 24 a 20: batte la Sammartinese, Gardelli riceve una palla perfetta per Gennai che smarca con una splendida alzata di spalle in posto due Simoncelli che irrompe con una splendida diagonale lunga facendo finire set e gara. Le ragazze tutte in campo per prendere l’abbraccio virtuale di tutto il pubblico, poi il terzo tempo con gli applausi ad entrambe le squadre. Ora riposo fino a lunedì, poi si inizia di nuovo per prepararsi al meglio alla trasferta a Ravenna.