Consegnato “Il giglio d’argento” a Wally Valbonesi e Milena Tedaldi

0

Dopo un anno di sosta, torna a Santa Sofia l’appuntamento con la cerimonia di consegna dei Gigli d’argento, la civica benemerenza istituita nel 2009 per ringraziare i cittadini che si dedicano ad attività di volontariato in ambito sociale e culturale. A causa della pandemia, infatti, nel 2020 si era deciso di sospendere temporaneamente l’iniziativa, da sempre sostenuta da Assiprov, ora VolontaRomagna.

A questo proposito, l’assessora Isabel Guidi ha colto l’occasione per ringraziare tutti i volontari: “La consegna dei gigli è un gradito ritorno che ci fa riflettere sull’importanza del volontariato. In particolare, desidero ricordare che anche in un momento delicato come quello dell’emergenza sanitaria il volontariato non si è fermato, abbiamo addirittura avuto un incremento nel numero di giovani volontari disponibili a consegnare farmaci e beni di prima necessità. A loro e a tutti i volontari va, oggi, il nostro ringraziamento ufficiale”.

Durante l’ultimo consiglio comunale dell’anno, mercoledì 22 dicembre i Gigli d’argento sono stati consegnati dal sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi e da Leonardo Belli, Vice Presidente di VolontaRomagna alle volontarie santasofiesi Milena Tedaldi e Wally Valbonesi.
Come recita la pergamena, Milena Tedaldi è stata premiata “Per la spiccata disponibilità dimostrata nei confronti delle associazioni di volontariato. Ha contributo alla crescita culturale e sociale dell’intera Comunità di Santa Sofia, portando avanti significativi progetti di promozione della lettura”. Wally Valbonesi, invece, “Per i suoi gesti generosi e quotidiani a favore degli anziani, dei cittadini stranieri e dell’intera Comunità locale”.
Il sindaco Valbonesi, nel ringraziare le due volontarie premiate, ha sottolineato “quanto sia prezioso il ruolo dei volontari, che a volte coprono anche le carenze delle istituzioni e degli enti pubblici, rispondendo a bisogni e necessità della comunità”.