Ristorante Da Jenny a San Niccolò di Piacenza

0

Ristorante Da Jenny
Via Emilia Pavese, 70 Località San Niccolò di Piacenza
Recapiti tel.: 0523/768458
Orario di esercizio: Pranzo/Cena. Aperto tutti i giorni.
PL, pranzo lavoro dal lunedì al venerdi; sabato e domenica anche cena con prezzi “normali”.
Si può prenotare? Si.
Carte di Credito? Si (NB: in molte trattorie “economiche” la Carta di Credito non viene accettata perché comporta un piccolo costo: qui si paga con Carte).
Come arrivare, itinerario consigliato: troverai la Trattoria sulla importante e trafficata SS10 quella che da Piacenza porta ad Alessandria, Asti, Torino.
Parcheggio: sulle stradine laterali.
Locale ha sale all’aperto? Ha una Tensostruttura, ex Parrocchiale.
Passando sulla importante SS10 a nord di Piacenza (arteria nazionale che porta a Torino), essendo ora di pranzo, noto a San Niccolò ammassamento di persone davanti ad una trattoria.

Vedo una tenso-struttura che mi ricorda una Festa parrocchiale, chiedendo ottengo la risposta: “È l’utenza della trattoria che si riunisce davanti al ristorante e mangia sulle panche tipo festa paesana”; incuriosito entro.
Ristorante Da Jenny, la titolare è Jennifer Razzini che col padre Paolo, anzi con tutta la famiglia, si attiva sulla attività di ristorazione. Nel 1997 aprirono un locale particolare, “Australian Corner” carne australiana, sulla moda della carne estera (la mia nostalgia italica: Fassona Piemontese) vista la passata esperienza in quel paese ma non andò oltre il 1993 e chiuse. Nel 2018 è subentrata la gestione Da Jenny che ha pensato di incentivare il PL pranzo di lavoro, essendo molto richiesto vista la miriade di piccole medie imprese sulla operosa zona. Ha avuto la “batosta” di un anno e mezzo di Covid, e siamo qua.

Un successo per il Ristorante Da Jenny, sempre pieno, possibilmente i tavoli dovrebbero ruotare, cioè molta gente deve poter accedere al desio quotidiano posto a una cifra incredibilmente bassa: capisco che alcuni Ristoranti storceranno il naso ma la realtà dei fatti è questa, prezzi popolari e non solo per la manovalanza affamata ma anche per i più ‘fighetti’ “Colletti Bianchi” e ne ho visti tanti a tavola. Durante la mia breve intervista, mi han fatto vedere, di loro volontà (ottimo) la cucina: ampia, ordinata, razionale: tutto viene fatto in proprio dal primo al secondo come i dolci: “Non potremmo permetterci di comprare nulla in esterno perché i prezzi che pratichiamo sono bassi”, mi viene spiegato, nulla da eccepire, se fanno tutto in casa la qualità ci sarà (e c’è, altrimenti non scrivevo, Ndr), con 4 cuoche impegnatissime a soddisfare le richieste.

Mi secca alquanto indicare il prezzo perché sono molto liberale e ognuno è libero di seguire suo modus-operandi, ma qui si mangia con soli 12 euro, ho scritto dodici, il costo di un piatto e mangi tutto, ed è quello che ho speso personalmente. Buon pranzo a 12 euro, solo a Pranzo, eh!

Dimensione del locale; esame Servizi Igienici; Cucine: Ok. Tutto a posto.

Target del locale $$$: sul Pranzo di Lavoro, il target è veramente imbattibile: Menù completo (acqua piccola, birra piccola oppure quartino di vino, più caffè a soli 12 €, questo vale dal lunedì al venerdì e solo a pranzo. A cena prezzi “normali”.

Note sulla cucina, tipologia espressiva: Cucina espressa.

Direzione, chef: Jenny e parenti.

Descrizione Menù:

La descrizione del PL assaggiato: Orecchiette con cime di rapa e pecorino (assaggio, voto 7,5); Fusilli con pomodoro fresco e ricotta salata; Penne integrali con Pr. Cotto e zucchine; Risotto allo scalogno e rosmarino; Zuppa si patate bietola e ceci. Roast beef di manzo (assaggiato, ottimo, voto 8+); Tartare di cavallo; Bresaola rucola e grana; Arrosto di tacchino con salsa capricciosa; Carpaccio al lime; Porchetta di maiale con cipolline al balsamico. Patate al forno; verdure alla griglia; Insalata mista; Insalata radicchio cipollina; Spinaci al burro; Pomodori freschi; Purè si patate; Zucchine trifolate. Macedonia; Dolci della casa; Crema al caffè; Sorbetto al limone.

Nel Cestino: pane comune, ottimo.
I dolci: ottimo. Assaggiati.

La carta dei Vini; e dell’acqua? Acqua in bottiglia di vetro da 0,75 un lusso se pensi a quanto spenderai. Vino, un frizzantino dei colli piacentini, buono.

Olio sale aceto: standard.
Caffè; infiammabili: un listino basso porta un caffè scialbo, invece era ottimo! Sugli infiammabili devo registrare una incredibile ottima scelta di Rhum.

Piatti consigliati: Piacenza ha 3 salumi Dop: ecco consiglio quelli: Coppa, Pancetta e Salame, quest’ultimo da primato.

Miniere gastronomiche: Pisarei e fasò, un primo piatto piacentino, calorico, ideale in fredda stagione.
PL; fa Pranzo Lavoro? Diciamo che vive sul PL ma durante il weekend tutto cambia con menù normali.

Verdetto finale: la Location, esterna 7; Il locale 7; Servizio 8; Voto globale sul menù: PL 10 e lode; Il conto: 10.

“Sulla Porta”. Il locale vanta le Placche delle seguenti Guide:
4live.it
www.viaemiliaristoranti.it
Puoi anche provare. Il nostro segnalatore piacentino suggerisce: Antica Romea, Via Emilia Parmense, 29 Piacenza: in lista recensiva, anche qui favoloso PL, cucina locale piacentina.
La Pireina, Via Borghetto 137 Piacenza centro storico, recensito, un mito dal 1900, cucina tipica piacentina, prezzi bassi.
Ristorante Peppino, Piacenza centro storico, Recensito. Siamo Top, locale di pesce. Mitica la Pasta con le sarde, ricetta siciliana.
Da Giovanni ad Alseno PC. Alseno, paesino a sud di Piacenza. 

Cosa c’è da vedere in zona: Piacenza una bella città; si veda il Museo Civico e Palazzo Farnese; la Cattedrale; Piazza Cavalli; la Basilico di Sant’Antonino; A Chiaravalle l’Abbazia omonima fondata da San Benedetto nel 1136, da vedere. Castell’Arquato, paesino medievale, stupendo, da non perdere. Mezz’ora e sei a Bobbio un paese incantato, regno dei Porcini, si veda il Ristorante Piacentino, recensito.
In definitiva: Trattoria immancabile per l’economico PL, Pranzo di Lavoro.

Gigi Arpinati

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Forlì arriva il grande tennis internazionale
Articolo successivoLa segnalazione: il degrado nella zona della Stazione ferroviaria
Sono un 65enne con 43 anni di attività professionale sulle spalle. Per divertimento mi avvicinai alla cucina, poi un magnete mi attirò verso la passione sui Ristoranti. Il caso volle che divenni un segnalatore per la guida di Veronelli, "I Ristoranti di Veronelli". La mia vita professionale mi ha portato a girare Italia e Francia. Sono un curioso che ha sete di notizie. Riservato ed anonimo, sempre!