“Case Sicure”: più di 200 controlli, 21 violazioni e 5 alloggi riassegnati

0

Un nuovo report è giunto in queste ore sul tavolo di coordinamento del progetto “Case sicure”, iniziativa voluta dall’Amministrazione comunale di Forlì per migliorare la civile convivenza e la qualità della vita nelle abitazioni di edilizia popolare. Ne danno notizia il vicesindaco con delega alla Sicurezza Daniele Mezzacapo e l’assessore al Welfare Rosaria Tassinari che, insieme alla Polizia Locale e ad ACER, sono impegnati in prima persona in questa azione amministrativa.

I numeri confermano l’importanza e l’efficacia di Case sicure – sottolinea il vicesindaco Mezzacapo che prosegue -. La prossimità dell’intervento e la puntualità delle verifiche da parte della Polizia Locale e degli operatori dell’azienda ha reso possibile, ad oggi, ben 208 sopralluoghi, la contestazione di 21 verbali per violazioni al Regolamento di Polizia Urbana e la segnalazione all’autorità giudiziaria di cinque persone per illeciti, oltre al recupero di 4 alloggi da assegnatari che li stavano gestendo in condizioni di inutilizzo e di un altro alloggio causa morosità”.

A proposito di questi alloggi che sono tornati nella disponibilità di Acer e dell’amministrazione pubblica – continua l’assessore Tassinari – stiamo muovendoci il più velocemente possibile per rimettere i locali nelle condizioni idonee e provvedere a nuove assegnazioni, in modo che famiglie in attesa possano avere una risposta, doverosa e legittima, alle rispettive necessità”.

Tra le azioni portate a compimento dal mese settembre figurano pure le rimozioni di veicoli abusivi dai locali di via del Portonaccio e l’avvio di una procedura normativa finalizzata a poterne rimuovere altri dopo la loro assimilazione a oggetti di rifiuto. Da segnalare sopralluoghi mirati eseguiti da parte della Polizia Locale in edifici di edilizia popolare in via Casadei, via Filzi, via Marsala e via Mastaguerra, anche a seguito di specifiche segnalazioni. Nell’attività di controllo svolta dalla Polizia Locale figurano anche denunce all’autorità giudiziaria per lesioni e per evasione di persona ai domiciliari in appartamento ACER.