“Caterina Sforza” al Teatro Comunale di Predappio

0

Sabato 6 novembre, alle ore 21,00 al Teatro Comunale di Predappio il Teatro delle Forchette The Theatre – Laboratorio di Arti Sceniche presenta “Caterina Sforza” di Sem Benelli con la regia di Massimiliano Bolcioni.

Per evidenziare l’importanza storica e il mito legato alla persona e all’immagine di Caterina Sforza basterebbe ricordare che già all’epoca, quando la contessa era al massimo del suo splendore sia fisico che politico, esistevano già in tutta Europa ben ottanta biografie sulla sua vita e sulle sue gesta, oltre a innumerevoli odi poetiche, sonetti canzoni ritratti e via di seguito. Partendo da studi riguardo al controverso ritratto “La dama dei gelsomini“ conservato a Forlì alla Pinacoteca Civica, recenti interessanti teorie accostano la Signora di Forlì al grande Leonardo da Vinci. Magdalene Soest ha rilevato infatti forti analogie tra il soggetto di questo ritratto e la Gioconda di Leonardo, ipotizzando che la cosiddetta Monna Lisa possa essere in realtà la raffigurazione in età matura della moglie di Girolamo Riario, ovvero Caterina Sforza. Inoltre entrambi erano alchimisti, inventori di ricette mediche estetiche ed erboriste, e sono riscontrabili nelle biografie di entrambi molti punti in comune e di incontro. Eppure di tutto ciò non si trova riscontro alcuno, e questo sta insospettendo storici e ricercatori, mentre riguardo a Caterina la stessa storia Italiana non la ricorda e appena la cita. Neppure la città che ne vide la gloria e la caduta, la elenca tra le materie d’insegnamento per le scuole. Ma quest’ultimo fatto non stupisce considerata la grama figura che Forlì le sue nobili famiglie e il popolo stesso dimostrarono cedendo la città ai francesi e al Duca Valentino senza combattere, rimanendo così fedeli alla tradizionale assenza di ideali, di spirito comunitario e collaborativo e soprattutto di valori animistico culturali che da secoli accompagna la storia di questa città. Incredibile controsenso se si pensa che di personaggi creativi, politici, idealisti e quant’altri ne ha sfornati e ne riuscirebbe a sfornare tutt’ora. Quindi, nel momento in cui mi trovo ad affrontare l’idea di un testo teatrale dedicato a Caterina Sforza sorge ovvia una ricerca sul soggetto protagonista, che oggigiorno, grazie ad internet unito alle buone antiche biblioteche, rivela un vasto e insospettato interesse sulla Signora di Forlì da parte soprattutto di Inghilterra e Germania, e molto, molto meno da parte Italiana.

Info e prenotazioni: 0543/1713530 o 3397097952, info@teatrodelleforchette.it. Biglietteria: intero € 15, ridotto € 10 (under 25, universitari, over 65, soci T.d.F. e Fo_Emozioni, Residenti Comune di Predappio).