cane maltrattato

Era confinato in una terrazza h24, con la museruola per impedirgli di abbaiare e nemmeno senza la cuccia per dormire. L’animale è stato liberato dalla Polizia Locale grazie alla segnalazione di un vicino. A darne notizia è il vicesindaco Daniele Mezzacapo. “Grazie a una segnalazione giunta da parte di una cittadina attraverso Facebook che ha denunciato le gravi condizioni in cui risultava costretto un cane di razza Akita americano, abbiamo immediatamente attivato la Polizia Locale. Gli agenti sono intervenuti sul posto e hanno riscontrato la veridicità di quanto segnalato e cioè la costrizione dell’animale in un piccolo terrazzo di una casa popolare“.

A quanto risulta dalla segnalazione, il cane sarebbe segregato in quel luogo estremamente limitato da molto tempo, notte e giorno, sottoposto alle intemperie e con la museruola per impedirgli di abbaiare. La Polizia Locale e il Servizio competente hanno provveduto ad effettuare le visite sanitarie, hanno raccolto testimonianze e riscontrato l’evidenza delle condizioni di maltrattamento, disponendo di conseguenza la sua custodia presso il Canile Comunale” conclude Mezzacapo.