Centro Sociale Anziani Primavera Forlì

Proseguono gli incontri, ad ingresso libero, del tradizionale ciclo annuale di conferenze sanitarie, ed è il turno di martedì 30 novembre, dalle ore 15,30, con la presenza di Alessandra Gentili dirigente medico specialista in Cardiologia dell’Ospedale “G.B. Morgagni e Pierantoni” di Forlì che nei locali del Centro Sociale “Primavera” di via M. Angeloni 56 a Ca’Ossi di Forlì, sarà relatrice della conferenza sanitaria : “Al cuor non si comanda! …È proprio vero?”.

In questo contesto la dottoressa Gentili fornirà preziose informazioni e consigli per il mantenimento della salute del nostro sistema cardiocircolatorio, a vantaggio di un invecchiamento attivo e sempre sereno. Ennesimo evento anche per occasioni di socializzazione, con invito per tutta la cittadinanza, ricordando che, come da norme sanitarie, si dovrà presentare il Green Pass e portare la mascherina.

Con l’aumentare dell’età il cuore e i vasi sanguigni possono diventare meno pronti a reagire allo sforzo e ad altri stimoli e possono essere più esposti allo sviluppo di malattie. Le malattie cardiovascolari come l’infarto o l’ictus cerebrale sono in continuo aumento e oltre la metà dei soggetti ultrasessantacinquenni ne è affetto. Esse rappresentano la principale causa di morte nei paesi industrializzati, dove causano circa la metà dei decessi. Le malattie cardiovascolari rappresentano anche una importante causa di disabilità, in particolare con le principali sequele cliniche: lo scompenso cardiaco e gli esiti dell’ictus cerebrale. L’impatto di queste malattie sul grado di autonomia e sulla qualità della vita dei pazienti anziani è notevole e comporta costi elevati sia in termini umani che economici. L’invecchiamento non è una malattia ma un processo che rende gli individui sani più “fragili” e la fragilità riduce le difese di fronte alle malattie e agli eventi stressanti: scompensi della pressione arteriosa, fumo, inattività fisica, diabete, obesità, colesterolo, sono gravi fattori di rischio.

In occasione di questo incontro gli anziani e i cittadini intervenuti potranno usufruire di preziose informazioni per la loro salute, ottenere risposte a dubbi o timori in questo campo, ricevere consigli su comportamenti e stili di vita per mantenersi sani, attivi e positivi anche nella terza età. La sede del Centro Sociale “Primavera”, affiliata all’ANCeSCAO – A.P.S., e gestita dai volontari dell’Associazione Anziani Primavera – APS, vede periodicamente promuovere, oltre che stili di vita e socializzazione, iniziative socio-culturali rivolte ad un ampio ed eterogeneo pubblico che va dall’anziano fino al bambino, eventi sempre aperti ai cittadini interessati, a dimostrazione di quanto l’impegno dei volontari del Centro sia vicino a tutta la cittadinanza. Per ulteriori informazioni Centro Sociale “Primavera” Tel. 0543-63169, e-mail: caossiprimavera@gmail.com.

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Meldola concessi contributi per l'apertura di nuove attività commerciali e artigiane
Articolo successivoL'Oleodinamica Forlivese espugna Parma
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.