Scritte-no-vax-davanti-alla-Cgil-Forli

Il diritto a protestare è un elemento imprescindibile del nostro Paese. Chiunque è legittimato a manifestare pubblicamente le proprie idee, a voce o per iscritto, purché ciò avvenga nel rispetto del patrimonio pubblico, della libertà di espressione degli altri individui e della comunità a cui si appartiene” è il commento del sindaco di Forlì Gian Luca Zattini sulle scritte no vax apparse davanti alla sede della Cgil di Forlì e agli episodi di violenza avvenuti a Roma e Milano.

Quando invece a prevalere è la violenza, nulla è mai tollerabile né condivisibile.
Anche nella nostra città, i sindacati sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. Qualsiasi forma di intimidazione o aggressione nei loro confronti, che sia a Roma o a Forlì o in qualunque parte d’Italia, è inaccettabile, indifendibile e da respingere con assoluta fermezza” conclude Zattini.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO