Calcio a 5 Pol 1980

Pol 1980 – Mernap Faenza 4-8

Terzo match casalingo per la Pol 1980, pronta ad affrontare il team della Mernap Faenza, candidata numero 1 per la conquista del campionato di C2. Mr Gottuso recupera alcuni suoi effettivi di rilievo, su tutti Cimmarrusti e Gallinucci, pronti a dopo il forfeit in quel di Erba.
Match difficile, si sa dall’inizio ma non si parte battuti, con i primi minuti a parlare di un futsal ad alta intensità fisica e tattica. Pol solida dietro, a tratti pungente davanti, ma sono 2 muri tosti quelli di fronte agli estremi difensori Negri e Silvano.

Dopo 4 minuti però arriva la doccia fredda firmata capitan Caria, il bomber dei rossoneri che timbra il cartellino per l’ 1-0 su uno svarione difensivo degli uomini forlivesi. Ormai la Pol sa come non abbattersi e ripartire decisa in campo, e i frutti si raccolgono al minuto 11, quando Castorri lascia partire un bel tiro rasoterra di sinistro da distanza considerevole, ma giustamente angolato e potente da non lasciare scampo a Negri, e il match torna in equilibrio.

Sale il nervosismo, Rezki, centrale di difesa ospite, prende un giallo su una serie infinita di proteste e viene preventivamente chiamato in panchina dal suo coach, la Pol ne approfitta e sigla il vantaggio al 18′ con Flamminj, bravo e glaciale a trasformare il calcio di rigore concesso dall’arbitro per un fallo di mano su una conclusione a rete. 2-1 per la Pol, ma è una gioia destinata a durare poco, il tempo di 2 azioni veloci concluse da Zin Dine che segnano il ribaltone, 2-3 e torna avanti la Mernap.

Buda, in parte colpevole nel primo dei 2 gol sopra citati, si rifà siglando il pareggio con un bel tiro sotto porta, e si va al riposo su un giusto 3-3, dopo un finale da brivido con Gallinucci lanciato a rete che viene fermato da Hassane con una netta trattenuta che gli vale il giallo… anzi, l’arancione, cartellino che purtroppo non figura fra gli ammessi.
30 minuti ancora di spettacolo al palazzetto, si parte subito forte con Castorri che porta avanti i suoi al 5° della ripresa, e il pubblico comincia a sognare.

Gli avversari alzano il ritmo, e la Pol soffre ma regge l’urto, fin al 16° al 19° quando accade il secondo ribaltone, e stavolta di forza totale, con Maski, Venturelli e Hassane che siglano il 6-4 per gli ospiti, indirizzando il match verso un finale ben diverso. Primo schieramento con portiere di movimento chiamato da mr Gotti, subito ribattuto con il timeout di difesa degli ospiti, la Pol ci prova, arriva a 2 conclusioni importanti ma Pagliai (subentrato a Negri) non prende gol, mentre la Mernap su due ripartenze chiude il match sul 8-4 con doppietta di Gramigna.

Uno dei più bei match visti in quest’inizio di stagione, fra una formazione che ha dovuto comunque fare a meno di Morrone (squalificato) e Zoffoli (infortunato, e ne avrà per almeno 3 settimane) e con Bagnolini ancora out, contro un top team. Prestazione positiva, con un sogno quasi sfiorato e annullato solo nel finale.