sala San Luigi

La Sala San Luigi riapre i battenti. Dopo quasi un anno dalla chiusura delle sale cinematografiche e teatri, lo storico cinema e teatro del centro storico di Forlì riapre al pubblico pronto ad arricchire il panorama culturale della città. Per la stagione 2021–2022 ritorneranno in sala i film del week-end con proiezioni il venerdì (novità della stagione) e sabato alle ore 21,00 e la domenica alle ore 18,15 e 21,00. Vista la numerosa presenza di studenti e studentesse dell’Università nel centro storico di Forlì, la Sala San Luigi ha potenziato la proposta del “Cinema in lingua originale” destinando tutti i martedì sera della propria programmazione ai film in lingua sottotitolati in italiano, questo anche nell’ottica di diffondere sempre di più la cultura cinematografica tra i più giovani.

Sono inoltre in programmazione tre serate dedicate al progetto “Viaggio con Dante” realizzato in partenariato con l’Istituto Musicale Masini di Forlì, con il contributo della Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì e legato alla mostra “Dante. La visione dell’arte” ospitata durante l’estate dai Musei San Domenico di Forlì. Il progetto prevede tre serate di cinema, musica e teatro interamente dedicate alla figura di Dante Alighieri. Si parte il 23 settembre con la proiezione in lingua originale del film “Seven arricchita dalla presentazione del giornalista e pubblicista Paolo Poponessi.

Si proseguirà con lo spettacolo dell’Istituto Masini previsto per il 7 ottobre di musiche e letture “Fantasie che colmano le distanze – Dante Alighieri, paradigma ed emblema di ogni artista in esilio” con Danilo Faravelli (relatore), Daniela Piccari (lettrice) e al pianoforte Pierluigi Di Tella. La rassegna si concluderà il 14 ottobre con lo spettacolo di improvvisazione teatrale “Improvvisare (E’) l’Inferno” con gli attori Andrea Campelli e Fabio Magnani che accompagneranno il pubblico in un viaggio improvvisato nell’Inferno contemporaneo, per scoprire i peccati e le pene del ventunesimo secolo. Negli improbabili panni di Dante e Virgilio, due attori giocheranno con il pubblico, improvvisando e interagendo per scoprire che l’Inferno forse, può essere divertente.

La Sala San Luigi sarà presente anche il 16 settembre al Festival del Buon Vivere – “Femminile plurale” con la proiezione a tema del film “Diritto di contare”. La serata avrà inizio alle ore 21,30 all’Arena San Domenica e prevederà la modalità Silent Cinema ovvero la possibilità di ascoltare l’audio del film in italiano o in lingua originale attraverso apposite cuffie. Nella nuova stagione non mancherà la rassegna di Stand Up Comedy, con comici che si alterneranno in diverse serate pronti a far divertire il pubblico in sala. In programma anche un ciclo di serate interamente dedicate alla musica con concerti di band emergenti.

La data di riapertura della Sala San Luigi è fissata per venerdì 10 settembre alle ore 21,00 con la proiezione del film “Quel che conta è il pensiero”, il primo film dell’emergente regista forlivese Luca Zambianchi. La proiezione sarà impreziosita dalla presenza del regista e dagli attori e attrici del cast. Pasquale Zaino, collaboratore della Sala San Luigi, ha così motivato la decisione di portare sul grande schermo “Quel che conta è il pensiero”: “La scelta di riaprire con una pellicola alla sua primissima in un cinema, è stata determinata dal voler portare al nostro pubblico qualcosa di totalmente nuovo e di qualità, e di rafforzare ancora di più il legame con la nostra città. “Quel che conta è il pensiero” infatti è un film di un giovane regista forlivese, quasi interamente girato a Forlì. Inoltre è per noi di fondamentale importanza puntare su nuove idee e nuove visioni, in quanto le riteniamo nuovi stimoli per il mondo cinema e il pubblico stesso . ” Il film “Quel che conta è il pensiero” è stato presentato in anteprima assoluta all’edizione on-line del 19° Festival del Cinema di Porretta e Luca Zambianchi è stato premiato come regista esordiente al 71° Italia Film Fedic. Per la serata di venerdì 10 settembre sono previste tante sorprese per il pubblico presente. Il film sarà in programmazione alla Sala San Luigi anche nelle serate dell’11 e 12 settembre.