Orologeria svizzera

Quando si parla di orologeria, impossibile non citare la Svizzera, ovvero uno dei paesi più importanti e brillanti in questo settore. E Patek Philippe rappresenta un marchio nonché una garanzia, considerando che si parla di uno dei più importanti a livello globale, nel settore dell’orologeria di lusso. Ecco perché oggi approfondiremo i numeri del successo di questo marchio svizzero, con una quota di mercato in continuo aumento.

Il mercato degli orologi e il successo di Patek Philippe

Il mercato degli orologi non ha attraversato un periodo particolarmente brillante, soprattutto per via dell’avvento di nuovi hobby e di nuovi desideri, legati alle ultime tecnologie. Di contro, il mercato è stato letteralmente salvato dagli appassionati di orologi, che non smettono mai di investire in questo comparto, considerando il collezionismo come uno dei più preziosi in assoluto. Per non parlare delle persone che inquadrano il settore dell’orologeria come un ottimo spunto di investimento, dato che si parla di prodotti molto costosi, con un valore che aumenta costantemente nel tempo. 

Qui Patek Philippe rappresenta una vera e propria istituzione, come confermano anche i dati: stando alle ultime rilevazioni, infatti, la quota di mercato del brand svizzero è in aumento, così come il suo market share (0,2%), con un totale di vendite che ha oramai superato i 53 mila pezzi (oltre 1,16 miliardi di franchi svizzeri). Per testare con mano la qualità dei prodotti di questo marchio, e per scoprire le ultime novità, è possibile recarsi presso alcuni punti vendita specializzati. Si fa ad esempio riferimento alla Boutique Patek Philippe di Pisa Orologeria a Milano, ottima per scegliere l’orologio ideale per il proprio polso. Quali sono i punti di forza di questo brand? Innanzitutto il rispetto delle tradizioni, insieme ad uno stile senza tempo, e ad una qualità che piace proprio a tutti.

L’export degli orologi svizzeri in Cina e altre curiosità

Gli orologi svizzeri piacciono a tutti, ma uno dei paesi più attratti da questi accessori è la Cina, che da poco si è aperta al lusso europeo e ai prodotti di categoria elevata. Piacciono così tanto che l’export degli orologi svizzeri in questo paese è andato incontro ad un aumento del 75% rispetto al periodo precedente la pandemia. Si tratta di un risultato che ha quasi del clamoroso, considerando che la crisi sanitaria ha provocato un grave colpo alle esportazioni di orologi svizzeri all’estero. 

Ma, probabilmente, le caratteristiche che distinguono gli orologi svizzeri da quelli di altri paesi, si sono rivelate vincenti; questi sono considerati tra gli accessori di lusso tra i più venduti al mondo. Infine, per aggiungere una curiosità relativa al mondo dell’orologeria svizzera, si può affermare che la maggior parte dei dipendenti delle aziende di settore ha provenienza francese, e dunque non è svizzera. Negli anni ’70, invece, vi era una netta predominanza di donne italiane.