Unieuro Forlì – Tramec Cento: 87-88

Unieuro Forlì: Hayes 24 (4/7, 3/5), Carroll 19 (2/6, 3/7), Benvenuti 15 (6/8, 0/2), Bolpin 6 (0/2, 1/2), Palumbo 6 (3/5), Natali 6 (2/2), Pullazi 5 (0/1 da tre), Bruttini 4 (2/4), Giachetti 2 (1/2, 0/3), Ndour n.e, Bandini n.e, Flan n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri liberi: 26/29. Rimbalzi: 25 (5+20). Assist: 14.
Tramec Cento: James 22 (5/10, 2/2), Tomassini 16 (1/1, 4/7), Zilli 15 (5/6), Dellosto 8 (2/4, 1/3), Barnes 7 (2/6, 1/4), Gasparin 7 (2/4, 1/3), Ranuzzi 5 (2/3), Berti 5 (2/2), Guastamacchia 3 (1/2 da tre), Re n.e, Moreno n.e. All.: Mecacci.
Tiri liberi: 16/25. Rimbalzi: 26 (4+22). Assist: 17.
Parziali: 23-20, 18-25, 25-19, 21-24.

Si segna parecchio nei primi minuti del primo quarto (foto di Massimo Nazzaro), e l’Unieuro lo fa cominciando con i canestri di Carroll JR approccia la gara in maniera concreta (9 punti nel quarto). L’Unieuro trova anche il +7 (20-13), ma Cento accorcia, prima del libero di Bolpin che chiude il primo quarto (23-20).

Nel secondo quarto Natali e Benvenuti danno margine ai biancorossi all’inizio (29-24) ma, come successo nei primi 10′, Cento rientra e sorpassa, prima dei liberi di Pullazi e Hayes con i quali l’Unieuro torna avanti (33-32). Il primo tempo si chiude sul 41-45.

Nella terza frazione Benvenuti sfrutta gli assist di Palumbo e Hayes per segnarne 4 di fila che valgono il pareggio nel primo minuto di secondo tempo. Gli ospiti trovano il canestro con Zilli e James, ma Hayes e Carroll con 3 triple consecutive, ridanno il vantaggio all’Unieuro a metà del quarto (58-56). Nel finale viene fuori l’esperienza di Giachetti e Bruttini: sono loro a segnare negli ultimi minuti, e al 30′ l’Unieuro è in vantaggio (66-64).

Nell’ultimo quarto Carroll e Bolpin rispondono all’avvio favorevole agli ospiti per il 71-72. Due canestri consecutivi allo scadere di Tomassini danno nuovo margine a Cento che prova ad allungare, ma l’Unieuro rientra con i canestri di Hayes. Nel finale succede di tutto: sull’82-88, Hayes segna 5 punti di fila, la Tramec sbaglia 4 liberi consecutivi, ma l’ultimo tiro del numero 19 biancorosso arriva a tempo scaduto: finisce 87-88. Seconda sconfitta consecutiva in Supercoppa per Forlì dopo il passo falso di domenica con Ravenna.

Coach Dell’Agnello a fine gara: “Bene lo spirito che abbiamo avuto e il fatto che in attacco siamo andati discretamente muovendo bene la palla. L’altra faccia della medaglia è che il campo ha detto che siamo in ritardo dal punto di vista difensivo, ma penso che sia un aspetto assolutamente rimediabile con il lavoro in palestra giorno dopo giorno”.