casa artusi

Si brinda al compleanno di Pellegrino Artusi con la tappa di Forlimpopoli di Tramonto DiVino. Il giorno è quel 4 agosto che 201 anni fa diede i natali al padre della cucina italiana, festeggiato mercoledì prossimo dalle ore 19,30 nella centrale piazza Garibaldi. L’occasione è la seconda tappa del road show del gusto che vede protagonisti i vini regionali insieme ai prodotti Dop e Igp, evento che da sedici anni racconta le eccellenze wine&food dell’Emilia-Romagna, in un percorso di divulgazione e degustazioni guidate, insieme ai sommelier di Ais Emilia e Romagna e ai principali consorzi regionali.

La serata già sold out (organizzata in sicurezza con prenotazione obbligatoria al portale www.shop.emiliaromagnavini.it, ingressi contingentati e servizio ai tavoli) si apre con una girandola di assaggi di vari prodotti certificati: Parmigiano Reggiano Dop, Mortadella Bologna Igp, Salumi Piacentini Dop, Piadina Pomagnola Igp, Aceto Balsamico di Modena Igp, Squacquerone di Romagna Dop e degustazione di formaggi km 0.

A seguire spazio alla verve creativa di un grande chef, Paolo Teverini dell’associazione CheftoChef insieme a Carla Brigliadori maestra di cucina della scuola di Casa Artusi. Tre i piatti proposti con particolare riferimento alla cucina artusiana: Malfattini come un risotto con Tartufi neri estivi di Romagna e Scalogno di Romagna Igp; Tagliata di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Igp, salsa al rosmarino e battuta di zucchine e menta con pomodorini confit. (ricetta artusiana 45); Dolce Torino con gelato al fior di latte e frutti di bosco (ricetta artusiana 649). Previsto un pre-dessert con Dadolata di Anguria Reggiana Igp, prodotto protagonista della serata insieme allo Scalogno di Romagna Igp e Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Igp.

Ad abbinare e raccontare i vini nel calice, i sommelier di Ais in carte vini pensate ad hoc con almeno 15 referenze a tavolo tratte dalla guida “Emilia Romagna da Bere e da Mangiare”. In degustazione le principali referenze regionali, con due vini nel ruolo di protagonisti della serata: Romagna Doc Sangiovese e il Gutturnio Doc.
A servire e impiattare il meglio delle eccellenze del food emiliano romagnolo ci saranno gli allievi dell’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli diretti e coadiuvati dal maitre Stefano Buda.
Il tour di Tramonto DiVino 2021 ha fatto il suo esordio a Cervia e dopo Forlimpopoli nell’ambito della Festa Artusiana (4 agosto) approda a Cesenatico (6 agosto). Il settembre è emiliano, a Ferrara (1 settembre), Reggio Emilia (8 settembre) e Piacenza (18 settembre). Il gran finale è a Bologna (21 novembre) in occasione del Congresso nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier ospitato quest’anno in Emilia Romagna.