la grinta di Cerioni softball Forlì

Poderi Dal Nespoli Forlì – Roef Moergestel: 6-5 (8°)

Finisce con una vittoria della Poderi dal Nespoli agli inning supplementari il match contro le olandesi del Roef! di Moergestel, 6-5 il punteggio conclusivo. È un successo che mantiene Forlì ancora in corsa per le prime piazze, ma che neppure elimina le olandesi: però a questo punto tutto può ancora succedere, e a due giorni dalla conclusione della fase preliminare tutte le combinazioni sono ancora aperte.

Troppe cose sono successe per raccontarle tutte. Cogliendo i punti salienti, la Poderi dal Nespoli è passata per prima in vantaggio e ha poi subìto il gioco olandese. Al 6° inning, con le forlivesi sotto 1-3, succedeva di tutto: un triplo di Ricchi spingeva a casa Brookshire per il 2-3, poi il catcher forlivese Wissink contestava platealmente una chiamata e veniva cacciata fuori, il manager del Roef! sceglieva di passare intenzionalmente in base Hyland per giocarsi Cacciamani, e l’azzurra lo ripagava con un doppio a sinistra che portava Forlì avanti 4-3. Ed eravamo solo all’inizio.

Ultimo turno olandese, due eliminati, Snow incassa due strike, ne basterebbe un altro per chiudere la contesa, e Snow spedisce oltre la recinzione il fuoricampo del 4-4. Innervosita, la lanciatrice Hyland colpisce Verdaasdonk e la manda in base, e le olandesi subito puniscono con la battuta del vantaggio, 4-5. Forlì con le spalle al muro: ma Cerioni (nella foto) trova un bel singolo e manda nel panico le olandesi, che cambiano lanciatore. Non basta: singolo di Vigna, singolo di vanGurp, Forlì pareggia 5-5 e ha di nuovo l’occasione per chiudere ma stavolta sono brave le avversarie. E si va agli inning supplementari.

Tocca prima al Roef!, che porta corridori in Seconda e Terza, ma una titanica Hyland mette strike out Litgvoet (miglior battitore della Nazionale e del campionato olandese), e poi la difesa fa il terzo “out”. Tocca alla Poderi dal Nespoli. Hyland per regola è il corridore che parte dal cuscino di seconda, nel box va Cacciamani. Per Ilaria è la giornata del destino: pochi minuti prima aveva già salvato Forlì, adesso le regala la più sofferta delle vittorie: singolo profondo al centro, Hyland corre a segnare, le compagne pazze di gioia sommergono Cacciamani.
Domani è già un altro giorno. Per giovedì 19 il calendario prevede alle 15 le francesi del St. Raphael, uniche ancora a secco di vittorie; e in serata il Bollate detentore della Coppa, unica squadra a non aver ancora perso, e grande favorito dai pronostici.