Forlì piange la scomparsa di Ivano Benazzi

0

Con inconfondibile stile personale, serietà e passione, Ivano Benazzi ha incarnato perfettamente l’essenza della miglior tradizione degli esercenti romagnoli. Oggi piangiamo la sua scomparsa condividendo il dolore dei familiari, degli amici, dei colleghi e dei tantissimi clienti che ha servito in una vita interamente dedicata all’accoglienza delle persone e alla ricerca della qualità dei prodotti, dall’immancabile caffè alla gastronomia. È doveroso sottolineare anche l’impegno pubblico nell’associazionismo di categoria che lo ha visto, a lungo, rivestire cariche di primo livello tra le quella di presidente di Confcommercio, oltre che come voce incisiva e costruttiva per migliorare la città e in particolare l’amato centro storico. Dal Bar delle Poste di corso Mazzini ha partecipato attivamente alla vita di Forlì, divenendo un punto di riferimento per persone, realtà associative, turisti e lavoratori. In questo triste momento ci ritroviamo uniti nella partecipazione al lutto e nel ricordo di Ivano Benazzi: figlio importante del Forlivese, imprenditore dinamico, cittadino attento e responsabile” è il commento e il ricordo di Gian Luca Zattini sindaco di Forlì.

Se ne va un mito dei bar e ristorazione, un punto di riferimento della nostra città. Un vero professionista del settore che si distingueva per professionalità e cortesia. Ricordo personalmente le tante volte che assieme a mio padre ho avuto il piacere di frequentare il mitico Bar delle Poste. I tuoi fantastici panini li apprezzeranno anche da lassù” aggiunge Albert Bentivogli consigliere comunale e segretario forlivese Lega Salvini Premier.