Scuola e misure anti covid

Arrivano risorse fresche per tante scuole del territorio, da spendere per preparare la ripartenza delle lezioni in presenza e in sicurezza. Lo annuncia il deputato romagnolo Marco Di Maio, comunicando che per la provincia di Forlì-Cesena l’ammontare complessivo delle risorse sarà di 2,4 milioni di euro. “Si tratta di soldi – spiega il parlamentare componente della Commissione Affari costituzionali alla Camera – che abbiamo stanziato con il decreto sostegni bis, recentemente convertito in legge dal parlamento, per garantire l’avvio dell’anno 2021/2022 in sicurezza. Assieme all’obbligo di green pass e un migliore coordinamento delle politiche di trasporto pubblico locale, queste risorse aggiuntive rispetto ad altre recentemente assegnate, hanno lo scopo di far partire l’anno scolastico in sicurezza e in presenza per tutti, senza distinzioni”.

I dirigenti scolastici di ogni istituto potranno spendere le risorse assegnate per comprare di dispositivi di protezione e di materiale per l’igiene individuale o degli ambienti, ma anche per interventi a favore della didattica per le studentesse e gli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali, per potenziare gli strumenti digitali, per favorire l’inclusione e contrastare la dispersione scolastica attraverso il potenziamento dell’offerta formativa.

I fondi si potranno utilizzare anche per adattare gli spazi interni ed esterni degli istituti per garantire lo svolgimento delle lezioni in sicurezza o per l’acquisto di servizi professionali, di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per l’assistenza medico-sanitaria e psicologica. Si potranno acquistare strumenti per l’aerazione e quanto ritenuto utile per migliorare le condizioni di sicurezza all’interno degli Istituti.