Biondi e Viroli: «No alla chiusura della Motorizzazione Civile di Forlì»

0

A dicembre 2022 scadrà il contratto d’affitto dei locali presso i quali oggi viene svolta l’attività della Motorizzazione Civile a Forlì. Per questa ragione il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile ha previsto il trasferimento dello stesso ufficio presso la sede di Cesena. La chiusura dell’ufficio della Motorizzazione Civile a Forlì comporterà gravi difficoltà per le utenze sia in termini temporali sia in termini di costi. Infatti, presso il suddetto uffcio, oltre i circa 120.000 abitanti di Forlì, capoluogo di provincia, si recano tutte le utenze non solo dell’hinterland forlivese, ma anche di gran parte della Romagna” è il commento di Lauro Biondi consigliere comunale e Massimo Viroli coordinatore provinciale di Forza Italia.

Un calcolo approssimativo, comunque molto veritiero, ci permette di dire che trattasi di circa 2.000 imprese e di oltre 200.000 cittadini residenti nel territorio interessato. Va detto, inoltre, che il trasferimento a Cesena creerebbe grandi difficoltà anche sul piano del traffico locale, si pensi alla via Emilia percorsa dai mezzi di trasporto pesante costretti a transitarvi per recarsi a Cesena. Ci paiono questi elementi di per se stessi possibili di grande considerazione, tralasciando, fra l’altro, i problemi di carattere occupazionale che ne deriverebbero. Proponiamo quindi, attraverso un ordine del giorno, che presenteremo nel Comune di Forlì e in tutti i Comuni interessati, di assumersi ciascun livello istituzionale un impegno per avanzare con forza al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile la richiesta di mantenere gli uffici della Motorizzazione di Forlì” concludono Lauro Biondi e Massimo Viroli.