arredamento

L’estetica della casa, come ben si sa, è un aspetto a cui tantissime persone tengono. Può capitare, in alcuni casi, di avere a che fare con contesti abitativi in cui l’arredamento risulta obsoleto. Come intervenire in questi casi? Nelle prossime righe, abbiamo raccolto per te 5 consigli che speriamo possano rivelarsi utili.

Cambiare le tende

A volte basta davvero poco per dare un nuovo volto a uno o più ambienti della casa. Si può, per esempio, cambiare le tende e sceglierle meno pesanti, in modo da esaltare al massimo la luce naturale. Sì, si tratta di una dritta semplice, ma il consiglio è quello di provare per vedere l’effetto (meraviglioso). Facciamo altresì presente l’importanza di procedere, se si vuole, ad abbinarle con qualche elemento d’arredo presente nella stanza.

Scegliere una parete attrezzata

Nel momento in cui si punta a rinnovare l’arredamento con gusto ed efficacia e, per esempio, ci si trova nel living, una buona idea è quella di sostituire la vecchia credenza con una parete attrezzata. Queste soluzioni modulari vengono incontro a diverse esigenze. Da un lato permettono di avere spazio a sufficienza per riporre libri, soprammobili e altri oggetti. Dall’altro, hanno alloggiamenti ad hoc per la tv. Per quanto riguarda l’estetica, rispondono alla perfezione alle tendenze che dominano negli ultimi anni. Sono infatti quasi sempre contraddistinte da linee essenziali e da un’esaltazione massima della luce e dei colori dei singoli materiali.

Viva la madia

Rimaniamo sempre in soggiorno, un ambiente che, da diversi anni a questa parte, è al centro di una popolarità mai vista prima. Soprattutto nel corso dell’ultimo anno e mezzo, l’ambiente living è diventato un luogo multifunzione – lo si utilizza per rilassarsi, per studiare, per lavorare – e, di riflesso, un contesto dove non bisogna lasciare nulla al caso per quanto riguarda l’arredamento. Se ci si accorge che i mobili non sono propriamente al passo con i tempi, si può dare spazio a un elemento che ha una storia antichissima alle spalle ed è riuscito, nel corso degli anni, a mantenersi al centro dell’attenzione, venendo rivisitato e rivoluzionato dai designer di tutto il mondo.

Sì, hai capito benissimo: stiamo parlando della madia. Arrivata da noi dalle case di campagna, dove veniva utilizzata come base per impastare il pane, oggi ha linee moderne e super eleganti e può essere utilizzata per rendere più moderno l’arredamento del salotto. Per quanto riguarda lo stile, le alternative sono davvero tante. Come si può scoprire dando un’occhiata alle proposte di arredamentipignataro.it, si possono scegliere madie di legno, perfette per chi ama un contesto dalle linee classiche, ma anche soluzioni di altri materiali. Ovviamente dopo aver scelto la madia è bene selezionare con attenzione sia cosa metterci sopra – dai fiori ai soprammobili, le opzioni sono diverse – e cosa appendere al muro (in questo periodo, vanno tantissimo gli specchi).

La carta da parati

Eccoci a parlare di un consiglio tanto semplice quanto d’impatto. Quando si punta a rinnovare l’arredamento di una stanza della casa, cambiare la carta da parati o posarla ex novo è un’ottima idea! Chi pensa che questa soluzione sia adatta solo all’ambiente living, può anche cambiare idea. Anche in cucina si possono mettere in primo piano delle carte da parati bellissime e originali.

Un tocco di sostenibilità

La libreria che hai non ti piace più? No problem! Spendendo una cifra irrisoria puoi rinnovarla e, nel contempo, fare qualcosa di buono per l’ambiente. I pallet sono ottimi alleati al proposito. Soprattutto quando si ha a che fare con un soggiorno arredato in stile industrial, li si può rendere protagonisti in maniera speciale e, dopo averli adeguatamente carteggiati, disporli in modo da formare una libreria componibile e amica dell’ambiente.