olimpiadi Tokyo

L’Emilia Romagna è una delle regioni con più eccellenze fra quelle italiane, sede di Università importanti, polo agricolo e culturale essenziale è anche teatro di successi sportivi, dal calcio alla pallavolo passando per il basket e i motori. Soprattutto nella pallacanestro questa regione è da sempre protagonista, sia con i club vedi Fortitudo, Virtus e Reggiana. Si conferma questa tendenza con i tre convocati da Meo Sacchetti per le Olimpiadi di Tokyo, dopo la grande vittoria in Serbia.

Meo Sacchetti ex Gira Bologna sceglie i 12 azzurri per Tokyo

Il preolimpico ci dà due conferme: la prima è che l’ItalBasket sarà presente a Tokyo e i tifosi di pallacanestro italiani dopo 17 anni potranno quindi finalmente sostenere i colori azzurri nuovamente in un torneo iridato; la seconda è che Meo Sacchetti da Altamura, ed ex giocatore fra le altre anche della Gira Bologna, ha già deciso i convocati per Tokyo 48 ore dopo il successo in Serbia, fra questi la “stella” dell’NBA Danilo Gallinari e tre atleti che vengono direttamente dall’Emilia Romagna.

Oltre ai tre NBA Gallinari, liberatosi causa la sconfitta degli Hawks nel cammino per le finals, Mannion e Melli, fra le dodici scelte di Sacchetti ci saranno altri tre “stranieri” provenienti dal massimo campionato tedesco: l’ala Simone Fonticchio in forza all’Alba Berlino e la guardia del Bamberger Basketball Michele Vitali, oltre ad Achille Polonara ala di oltre due metri della TD System Baskonia Vitoria-Gasteiz. La composizione della spedizione azzurra si compone quindi esattamente per metà di atleti che giocano nel campionato italiano e questo dato impreziosisce ancor più la presenza di ben tre atleti che vengono da squadra emiliane.

Ci sarà infatti il point guard della Virtus Bologna Alessandro Pajola insieme al suo compagno di squadra l’ala Giampaolo Ricci, entrambi pronti nella stagione 2021-2022 a dare filo da torcere a chi vorrà contendere loro il titolo di campioni d’Italia, anche se la Virtus appare ancora la favorita secondo le quote delle scommesse sul sito https://www.planetwin365.it/. A fare compagnia a Pajola e Ricci un altro elemento della Virtus Bologna, squadra che fa quindi segnalare un originale record per questa rassegna iridata nel basket: unico team a portare più di un atleta in maglia azzurra.

La “geografia” delle convocazioni del pugliese Meo Sacchetti si completa con la presenza di Venezia rappresentata dalla guardia classe Stefano Tonut classe ‘93 e figlio d’arte, continua poi con Sassari rappresentata dal point guard Marco Spissu. Non poteva mancare Milano all’appello finalista lo scorso anno contro la Virtus. Il capoluogo lombardo è rappresentato dal classe ‘91 Riccardo Moroschini guardia con un passato alla Virtus Bologna quando era ancora ventenne fra il 2007 e il 2013.

Le convocazioni sono state diramate e la presenza di Danilo Gallinari aggiunge tecnica, esperienza e internazionalità alla squadra azzurra, che sarà composta dal blocco Virtus e da altri talenti in giro per l’Europa e il mondo. Il 102-95 conseguito in Serbia contro i padroni di casa ha infuso enorme fiducia al gruppo, ora dovrà essere bravo e saggio Sacchetti a stimolare i ragazzi nella rassegna olimpica a Tokyo.