Portico di Romagna

Passa da Portico di Romagna nel fine settimana il tour itinerante dell’Associazione italiana Cultura Sport per ricordare il Sommo Poeta nel 700° anniversario dalla sua morte. Appuntamento sabato 10 luglio alle ore 17,00 nel giardino “Dante e Beatrice” di Torre Portinari con la conferenza pubblica “Sotto verde manto vestita di color di fiamma viva – Beatrice e l’abbigliamento femminile al tempo di Dante”, per indagare la moda e i costumi dell’epoca, e il rapporto tra Dante e la Romagna-Toscana.

La conferenza sarà immersa, per chi volesse, in un pacchetto turistico che prevede anche la visita (sabato mattina) alla mostra su Dante ai Musei San Domenico di Forlì, il pernotto “Al Vecchio Convento” e – l’indomani – la gita all’Acquacheta in compagnia degli istruttori sportivi AiCS di nordic walking dell’associazione Strada facendo. Il tutto, per vivere appieno il territorio che ospitò Dante in un mix ideale tra cultura e sport, formula vincente per AiCS che – quale ente di promozione sportiva e sociale – nei 700 anni dalla morte del Poeta, offre un tour tra sette città, in quattro regioni che hanno conosciuto Dante da vicino, per 6 conferenze e un laboratorio che andranno a indagare non solo i rapporti del Poeta con il territorio ma anche la vita ai tempi di Dante.

La storia del costume ha mille sfaccettature, che spaziano dagli aspetti economici del commercio delle stoffe ai significati sociali dell’uso di un indumento o di un colore invece di un altro. Nel corso della conferenza pubblica, saranno messi in luce la varietà delle acconciature, i significati dei colori, la stratificazione delle vesti grazie alla rappresentazione e ai testi dei due storici del costume Elisabetta Gnignera e Federico Marangoni. Dalla figura concreta della Beatrice descritta da Dante, i due storici condurranno la platea verso il sistema di valori collegato alle vesti anche delle donne sue contemporanee.

I due giorni di celebrazioni sono organizzati sul territorio da AiCS Emilia Romagna, con il patrocinio del Comitato nazionale Dante2021, della Regione Emilia Romagna, del Comune di Portico e San Benedetto, e della Pro loco di Portico. Alla conferenza, saranno presenti: il vice presidente nazionale AiCS Maurizio Toccafondi, la presidente di AiCS Emilia Romagna Viviana Neri, il sindaco di Portico e San Benedetto Maurizio Monti, il vice sindaco Domenico Nannetti e l’assessora Caterina Mordenti. Porteranno i saluti della direzione nazionale AiCS anche la dirigente Sonia Gavini e il responsabile del Settore cultura AiCS Serafino D’Onofrio.

Dopo Portico di Romagna, il tour – inaugurato a Ravenna a fine maggio e già passato per Verona – passerà per Chitignano e Poppi (nell’Aretino, il 31 luglio e 1° agosto prossimi), Gubbio (il 25 settembre), e tornerà in provincia, a Terra del Sole (ancora in Romagna, il 15 e 16 ottobre) dove saranno coinvolti anche i bambini nel laboratorio di costume storico “Rivestiamo Dante”. Nel corso delle conferenze, si indagherà l’eredità di Dante, i suoi rapporti con l’amore e Beatrice, le guerre del Basso Medioevo, e i costumi storici a partire dall’iconica veste rossa con la quale il Poeta è rappresentato.