gravidanza mamma

Per la stragrande maggioranza delle donne, è molto importante diventare madri ad un certo punto della loro vita. Tuttavia, ci sono molte coppie in tutto il mondo che hanno incontrato ostacoli che impediscono loro di realizzare il sogno di concepire il proprio figlio in modo naturale. Si raccomanda che, se la coppia ha qualche difficoltà a concepire un bambino, dovrebbe andare ad un appuntamento medico per un controllo professionale.

Vale la pena ricordare che la diagnosi di infertilità viene data quando, dopo un anno di tentativi di procreare senza protezione contraccettiva, la coppia non è riuscita a concepire. Fortunatamente, per le donne che hanno problemi di fertilità e desiderano diventare madri, ci sono alcune opzioni che lo rendono possibile.

Quali fattori possono influenzare il concepimento?

1.- Età, Bisogna notare che al giorno d’oggi ci sono vari trattamenti e procedure mediche che favoriscono le donne senza limitarle troppo per la loro età, tuttavia, la difficoltà tende ad essere generata dal fatto che alcune donne rimandano troppo la possibilità di diventare madri a causa di interessi professionali, e quando decidono di creare una famiglia diventa più complicato. 

2.- Problemi di salute, le cause principali che incidono sulla capacità di una coppia di essere fertile sono associate alla presenza di una malattia o di una condizione fisica esistente per vari motivi come un incidente, una lesione o un difetto congenito.

3.- Stress, Lo stile di vita che molte coppie conducono prosciuga le loro energie fisiche, mentali ed emotive e sicuramente non le aiuta a compiere un atto così bello e importante come avere un figlio. 

Non è un fattore determinante, ma influisce e, insieme all’ansia di scoprire difficoltà per il concepimento di uno dei partner, può bloccare questo processo. Qualunque sia la ragione dell’infertilità, è necessario effettuare una visita medica approfondita per identificare l’entità dell’infertilità e stabilire le possibili soluzioni a cui la donna o la coppia può ricorrere. È importante ricevere le informazioni necessarie e che il medico indichi quale delle procedure di riproduzione assistita è la più appropriata per la coppia.

Trattamenti di riproduzione assistita per madri con problemi di fertilità

1.- Fecondazione in vitro (FIV)

Questa tecnica di riproduzione assistita è estremamente efficiente e complessa e consiste nell’unione di un ovulo e di uno spermatozoo con procedure delicate in laboratorio, con l’obiettivo di produrre embrioni di alta qualità da impiantare successivamente nell’utero della madre per generare una gravidanza. Si può usare lo sperma della coppia o, se questo non è possibile, si può usare un donatore.

2.- Inseminazione intrauterina (AI)

Questa è un’altra procedura di riproduzione assistita che è ampiamente utilizzata in tutto il mondo. Consiste nello stimolare l’ovulazione e poi introdurre nell’utero della donna, in coincidenza con l’ovulazione, lo sperma precedentemente preparato in laboratorio. È una tecnica che aumenta significativamente le possibilità di fecondazione e di gravidanza e, data la stimolazione, aumenta anche la probabilità di gravidanze multiple. A seconda della situazione, si può usare lo sperma della coppia o di un donatore.

 3.- Maternità surrogata

Rappresenta la soluzione per le coppie che hanno provato di tutto e non sono riuscite a concepire un figlio, o per le quali non è naturalmente possibile, come nel caso delle coppie omosessuali, e che desiderano anche avere un bambino con il loro materiale genetico. Va notato che si tratta di una procedura permessa in pochissimi paesi al mondo, poiché è una questione che ha generato molte controversie e conflitti.

Questo tipo di procedura, conosciuta anche come utero in affitto, coinvolge una madre gestazionale o surrogata, che rinuncerà al suo corpo per gettare un bambino il cui materiale genetico è di solito dai genitori designati o infine donato. Con un accordo preventivo, la madre incinta cede il suo corpo per l’impianto di un embrione generato attraverso la fecondazione in vitro, da una coppia che non è in grado di concepire un bambino naturalmente. 

Alcuni paesi approvano questo tipo di procedura e hanno il quadro giuridico per la sua esecuzione e gestione. Questa modalità può essere trovata in modalità altruista, dove la madre gestazionale riceve solo il pagamento delle spese mediche o delle spese relative al processo, o in modalità commerciale, dove viene concordato un compenso monetario per lo sforzo speso. Tutto dipende dalla legislazione del paese in cui si svolge. 

È importante ottenere una buona consulenza prima di decidere la maternità surrogata internazionale in un paese specifico, con il supporto di specialisti per non fare errori nel processo che potrebbero influenzare le procedure. L’agopuntura è anche usata come complemento a questo tipo di trattamento, poiché è una tecnica che stimola il flusso di sangue nelle ovaie e all’utero, e rilassa il tessuto muscolare, il che è molto favorevole al processo di impianto dell’embrione.