vincitori del concorso

Lo sport come elemento fondamentale per la crescita e la realizzazione di sé, come fabbrica di nuove emozioni ed amicizie: questo il tema del concorso a fumetti “Lo sport che vorrei”, organizzato dal Comitato AiCS Forlì-Cesena, le cui premiazioni si sono svolte questo pomeriggio nella sede forlivese dell’Associazione, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.

Sono intervenuti a consegnare i riconoscimenti ai ragazzi e ai rappresentanti delle scuole vincitrici Catia Gambadori presidente AiCS Forli-Cesena, Viviana Neri presidente regionale AiCS Emilia-Romagna, Bruno Molea presidente nazionale AiCS e Rosanna Ricci con Massimo Missiroli, componenti della commissione esaminatrice. Il concorso, rivolto alle scuole secondarie di I° grado, anche quest’anno ha voluto riprendere i principi che animano Corritalia, la tradizionale podistica costretta anche nel 2021 ad uno stop forzato a causa della pandemia: nella valutazione sono stati presi in considerazione originalità dell’idea, coerenza della rappresentazione rispetto all’idea e caratteristiche estetiche e creative degli elaborati.

Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Davide Rimorini – si legge nella valutazione della giuria – “per la qualità della composizione e la forza che il messaggio comunica attraverso i colori e l’immagine ricca di significati”. Alla sua scuola, l’ “IC Silvestro Lega” di Modigliana va un buono del valore di 150 euro per l’acquisto di materiale sportivo da “SportItalia” e alla classe 3°B un buono di 100 euro, spendibile nella cartoleria “Giocolibro” di Forlì.
Il secondo posto di Andrea Ceccaroni (“per il suo messaggio positivo che viene espresso attraverso figure, sia singole che in gruppo con una particolare cura dei dettagli”) ha permesso di consegnare alla classe 2°D un buono del valore di 100 euro per l’acquisto di materiale didattico, più un altro di pari importo che la scuola secondaria di I° grado Pietro Zangheri (IC 7) userà per quello di materiale sportivo. Infine, terza classificata è stata Giulia Martano della scuola “Benedetto Croce” (IC 6) “perché “ha trattato il tema con ironia intelligente e coinvolgente attraverso una storia disegnata con proprietà e stile ben definito”. Il suo piazzamento porta alla classe 1°G un buono di 100 euro per l’acquisto di materiale didattico, ed uno di 70 euro alla scuola da spendere in materiale sportivo. Inoltre, la Commissione ha conferito un premio speciale a Elena Visiani e Sofia Ghetti, entrambe della scuola “IC Silvestro Lega – Modigliana”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO