Flavio Cobolli

Con il punteggio di 6-0, 7-5 Flavio Cobolli (foto di Marta Magni) vince il derby azzurro tra Next-Gen contro Giulio Zeppieri e accede al secondo turno del tabellone principale degli Internazionali di Tennis Città di Forlì “Memorial Piero Contavalli”. Il prossimo avversario del romano classe 2002 nel Challenger targato MEF Tennis Events sarà il vincente della sfida tra l’argentino Tomas Martin Etcheverry e il tunisino Malek Jaziri.

Dominante ad inizio partita, Cobolli ha faticato per arginare il tentativo di rimonta di Zeppieri nel secondo set: “Nella prima fase del match ho espresso un tennis di alto livello – racconta l’atleta capitolino – sono molto contento della mia prestazione. Zeppieri è stato fermo per infortunio, è normale che non sia al 100%. Gli auguro di tornare più forte di prima, se lo merita”. Eppure nel finale l’incontro stava prendendo una piega differente: “Sapevo che nel secondo set Giulio avrebbe fatto qualcosa di diverso, mi aspettavo la sua reazione ed ero pronto a lottare. Sembravamo destinati al terzo set quando ho subito il break sul 4-4, poi ho invertito la rotta. Spero di continuare il mio percorso a Forlì con questa determinazione”. Con il padre e allenatore Stefano pronto a lavorare sui dettagli: “Appena uscito dal campo mi ha ripreso per come ho iniziato il secondo set. Dice che sono partito con meno energia rispetto al primo: è uno degli aspetti sui quali stiamo lavorando maggiormente nel quotidiano”.

Al Tennis Villa Carpena è arrivato anche Vincenzo Santopadre: l’allenatore di Matteo Berrettini segue, assieme a coach Marco Gulisano, il fratello minore del numero 9 del mondo, Jacopo. Quest’ultimo se la vedrà al debutto con Alessandro Giannessi. “Tornei come questo sono fondamentali per il movimento tennistico italiano – afferma Santopadre -. Il circuito Challenger è una tappa obbligatoria per i talenti giovani e meno giovani che vogliono emergere sino a calcare i palcoscenici più prestigiosi del Tour. Jacopo Berrettini? Sta vivendo un buon periodo di forma, è in crescita e sta facendo esperienze importanti. Contro Giannessi sarà dura, ma comunque andrà sono contento del suo percorso e credo che potrà togliersi diverse soddisfazioni”.

Al secondo turno del tabellone principale Steven Diez, Mats Moraing e Quentin Halys, mentre superano le qualificazioni il cesenate Francesco Forti, Thiago Agustin Tirante, Sebastian Fanselow e Lucas Gerch.
Al primo turno degli Internazionali di Tennis Città di Forlì “Memorial Piero Contavalli”, Raul Brancaccio vince il derby azzurro contro Paolo Lorenzi con lo score di 6-3 6-4: “Sapevo che sarebbe stata una partita equilibrata. Lorenzi è un grande lottatore, sono stato attento nei punti importanti e l’ho portata a casa. Qui a Forlì mi trovo molto bene, l’anno scorso fui sfortunato nel sorteggio incontrando in qualificazioni Thiago Monteiro, che poi arrivò in finale. Conosco bene l’organizzazione: è curioso, ma spesso nei tornei organizzati da MEF Tennis Events riesco ad esprimermi al meglio. Spero di continuare così“. Eliminato Andrea Pellegrino dall’olandese Igor Sijsling con il punteggio di 6-2 7-6(5).

I risultati di lunedì 14 giugno
Primo turno tabellone principale
Steven Diez b. Andrea Arnaboldi 5-0 rit.
Mats Moraing b. Robin Haase 6-3; 6-1
Quentin Halys b. Julian Lenz 6-3; 6-3
Flavio Cobolli b. Giulio Zeppieri 6-0; 7-5

Ultimo turno qualificazioni
Francesco Forti b. Nerman Fatic 0-6; 7-6 (6); 6-3
Thiago Agustin Tirante b. Tobias Simon 7-6 (3); 6-3
Sebastian Fanselow b. Luca Vanni 2-6; 6-2; 7-5
Lucas Gerch b. Elmar Ejupovic 4-6; 6-4; 7-6 (2)
Raul Brancaccio b. Paolo Lorenzi 6-3; 6-4
Igor Sijsling b. Andrea Pellegrino 6-2; 7-6 (5)