Il convegno in ricordo di Roberto Pistolesi a un anno dalla scomparsa

0

A un anno dalla scomparsa dell’architetto Roberto Pistolesi, che ai Beni Culturali della Romagna ha dedicato tutta la vita professionale, la ricorrenza delle celebrazioni dantesche rimanda ad uno dei restauri più importanti ed impegnativi svolti dal progettista nella sua carriera professionale: la pieve di San Donato a Polenta. Il convegno organizzato da Treottouno, Cooperativa Sociale Onlus di Forlì che si occupa di promozione di eventi ed inclusione sociale, è tra gli eventi collaterali alla mostra “Dante la visione dell’arte” e gode del patrocinio della Provincia di Forlì-Cesena, della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, del Rotary Club Forlì del quale l’architetto Pistolesi era membro, della rivista Confini e di ConfGuide Forlì-Cesena.

Sabato 19 giugno, alle 9,00 nel Palazzo della Provincia in Piazza Morgagni 9, saranno aperti i lavori del convegno che si terrà nel rispetto delle norme Anti-Covid. Camilla Arfelli, bibliotecaria ed archivista, introdurrà gli studi che verranno proposti dai noti relatori invitati ad approfondire la pieve di Polenta: Serena Vernia, docente di Storia dell’Arte, parlerà de La pieve di San Donato in Polenta: restauri, agiografia per la comprensione del monumento nell’atmosfera tardo-romantica carducciana; Paola Novara illustrerà il tema su Le Pievi in Romagna sul volume recente da lei pubblicato per la Società Editrice «Il Ponte Vecchio»; Paolo Turroni docente di letteratura Italiana e direttore della rivista “Confini”, approfondirà il tema Tra Dante e Carducci: tradizioni culturali e leggende che divengono poesia per la realtà; Silvia Sansovini presidente ConfGuide Forlì-Cesena si concentrerà sull’aspetto attualissimo del turismo con Gli itinerari turistici in Romagna e la Pieve di San Donato in Polenta; Gabriele Zelli concluderà la mattinata di studi sviluppando possibili e future Politiche culturali tra tradizione e innovazione, le speranze per il futuro in Dante Alighieri.

Il convegno vuole essere un momento di confronto fra studiosi, appassionati e professionisti sulla Pieve di San Donato a Polenta e Dante Alighieri, approfondendo gli aspetti dell’architettura, del restauro, della comunicazione e della promozione turistica, temi e problemi contemporanei relativamente alla cultura e all’arte volano del turismo e della proposta culturale del territorio per la ripresa economica, in vista della stagione estiva appena iniziata, solitamente dedicata alla conoscenza per gli amanti e i curiosi della storia e dell’arte della Romagna. La conclusione del convegno è fissata per le 12,00. Ingresso libero.