Fanzine

Alla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati “Calle”, come ogni anno, il 5 giugno si celebra la “Alla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati “Calle” e, in vista di questa importante internazionale Giornata tematica, propone al proprio pubblico un ricco programma, una esposizione consultabile presso la sede, una esposizione online e una apertura pubblica straordinaria, nel pomeriggio di sabato dalle ore 14,00 alle 18,00. Il tema di questa edizione è il “Ripristino degli Ecosistemi”, con l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del Pianeta, cercando di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. Anche i fumetti possono fare la loro parte, anzi, una parte di rilievo, ovvero, informare il vasto pubblico in modo semplice e coerente, partendo dai più giovani, sensibili alle questioni importanti per lo sviluppo sociale e mondiale se, ovviamente, informati adeguatamente.

Tanti i fumetti, a livello mondiale, che hanno “sposato” i problemi ambientalistici, prodotti in grado di veicolare messaggi significativi e dati fondamentali, alcuni di questi albi si potranno rintracciare presso la sede Fumettotecaria. Topolino, Paperino, la banda Disneyana al completo, Diabolik, Alan Ford, Tiramolla, Lupo Alberto, Mister NO e molti altri, sono tutti pronti a spiegare ai lettori che l’ambiente e il cambiamento climatico dovrebbero essere priorità per le agende politiche di tutto il mondo. È importante ricordarlo anche nel mezzo dell’attuale situazione pandemica.

Una proposta, questa, che si ricollega alla Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, con obiettivi comuni e importanti per lo sviluppo sociale e mondiale, con l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del pianeta, cercando dunque di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. Le azioni per il ripristino dell’ecosistema sono fondamentali anche per raggiungere altri importanti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU alla quale la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati “Calle” aderisce consapevolmente e, per la presente proposta, vede l’attivazione dell’obiettivo n. 13 lotta al cambiamento climatico, l’obbiettivo n. 11 città e comunità sostenibili, l’obiettivo n. 12 consumo e produzione responsabile, l’obiettivo n. 15 vita sulla Terra e l’obiettivo n. 17 partnership per gli obiettivi. La Giornata del 5 giugno lancerà ufficialmente il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino dell’Ecosistema, introdotto con la missione globale di far rivivere miliardi di ettari, dalle foreste ai terreni agricoli, dalla cima delle montagne alle profondità del mare.

Le Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha rilasciato un valido strumento, ovvero, la Guida pratica della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021, nota anche con il nome di The Ecosystem Restoration Playbook, disponibile e gratuitamente scaricabile online, con 21 pagine rivolte a tutti coloro interessati al ripristino degli ecosistemi, offrendo spunti di riflessione, percorsi e consigli per agire subito a favore del pianeta. In particolare, l’Ecosystem Restoration Playbook fornisce un’introduzione dettagliata alla vasta gamma di azioni che possono esser messe in atto fin da subito per rallentare e fermare il degrado degli ecosistemi e favorire il loro pieno recupero.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCa’ de Be’, Simone Rosetti brinda ai primi 10 anni di gestione
Articolo successivoPremiati gli studenti del concorso "Lo sport che vorrei" di AICS FC
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.