Le regole della strada

0

Titolo: Le regole della strada. Autrice: Ciara Geraghty. Genere: romanzo.

Trama – La storia è ambientata in Irlanda e la protagonista, Terry, è una donna capace nell’organizzazione domestica. Infatti tiene tutto sotto controllo, anche se piena di tante paure, a volte inutili. Ha una famiglia tutta presa nell’accudire il padre che soffre di demenza senile e ad un certo punto la sua migliore amica Iris, si ammala di sclerosi multipla. Lei si prodiga nell’aiutarla a viverla in modo più leggero, ma Iris decide al suo 58° anno di età di andare in una clinica specializzata per l’eutanasia, prima che la malattia peggiori troppo. Decide allora di partire con lei e con l’anziano padre, ex tassista, molto preparato sul codice stradale e la seguono in un viaggio di 6 giorni. Il tempo necessario per far capire ad Iris che la vita ha sempre qualcosa da offrire e che vale la pena di essere vissuta, nonostante tutto. Il motto di Terry infatti è che nel viaggio della vita non esistono guidatori esperti, ma solo principianti e la meraviglia è dietro l’angolo, pronta a sorprenderci sempre.

Questo libro parla di come due amiche riescono sempre a sostenersi reciprocamente anche nei momenti più difficili della propria vita. La loro amicizia nasce da quando Iris, infermiera dove il padre è ricoverato, aiuta Terry a capire la malattia del padre facendo nascere così un rapporto di aiuto reciproco.

Ne consigliamo la lettura a coloro che in questo momento stanno attraversando un momento difficile con il Covid, augurandogli di trovare un’amica del cuore su cui contare, così da essere in due a portare la fatica quotidiana e crescere nel coraggio di andare avanti giorno per giorno.

Ciara Geraghty vive a Dublino con il marito e i tre figli. Le regole della strada, il suo ultimo romanzo, è stato un bestseller in Irlanda, a lungo ai primi posti delle classifiche. Questo è anche il suo primo libro tradotto in Italia.

Loretta e Giovanna

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe memorie del quartiere Resistenza in un archivio online
Articolo successivoVandalizzata l'area feste del Parco Gramsci
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).