Di Maio: «Peccato per la rinuncia di Forlì a candidarsi assieme al territorio a capitale italiana della cultura»

0

I Musei del San Domenico a Forlì hanno vinto il premio internazionale Global Fine Art Awards, nella categoria “Best Ancient” con la mostra “Ulisse. L’arte e il mito. “Un riconoscimento importantissimo che ancora una volta premia l’ottimo lavoro delle istituzioni locali”, afferma il deputato romagnolo Marco Di Maio, secondo il quale questo riconoscimento “conferma la grande qualità dell’impegno profuso dal curatore delle mostre, Gianfranco Brunelli. Eventi che in questi anni hanno fatto del polo museale forlivese un punto di riferimento internazionale per arte e cultura“.

Il Global Fine Arts è una competizione internazionale che vede la partecipazione di centinaia tra i più famosi musei, mostre e rassegne d’arte del mondo. Non è la prima volta che il San Domenico vince un premio simile: nel 2018 aveva vinto con la mostra “L’Eterno e il Tempo” nella categoria ‘Best Renaissance, Baroque, Old Master’.

Quando le migliori forze e le istituzioni di un territorio collaborano su progetti ambiziosi, i risultati si vedono – aggiunge il parlamentare di Italia Viva -. Peccato che la sindrome dei campanili abbia fatto rinunciare alla possibilità di concorrere al titolo annuale di capitale italiana della cultura, a cui Forlì e il suo territorio circostante avrebbero potuto aspirare grazie anche al vivace tessuto culturale, associativo e imprenditoriale e alla ricchezza delle nostre terre. Pensare in grande non è un reato; anzi, per realtà come le nostre è un dovere per costruire il futuro e realizzare progetti di lungo periodo“.