Bertinoro aderisce al progetto “Leggere facile, leggere tutti”

0

Bertinoro ha accolto la proposta della Biblioteca Italiana Ipovedenti “B.I.I. ONLUS” per la promozione del progetto socio culturale “Leggere facile, leggere tutti”, #progetto finanziato dal Ministero dei Beni Culturali e, attualmente, cofinanziato dal Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL). Il sindaco Gabriele Fratto introduce l’iniziativa: “Si tratta di un progetto indirizzato a persone ipovedenti e a persone con la vista indebolita, principalmente individui in età adulta, ma non solo, che ha il fine di avvicinare alla lettura mediante i libri a grandi caratteri. È un’ottima occasione per poter mettere a disposizione libri al maggior numero di persone che ne hanno necessità, e ci impegniamo a diffondere alla cittadinanza la promozione e la divulgazione del servizio di lettura facilitata”.

Prosegue l’assessora alle Politiche Educative, Sara Londrillo: “La Biblioteca Italiana Ipovedenti ha offerto in dono per la nostra biblioteca libri a grandi caratteri – anche con font atti a facilitare la lettura a persone affette da dislessia medio-lieve e in versione audio-libro per i non vedenti. Si tratta di pubblicazioni speciali, realizzate con caratteristiche di impaginazione specifiche e sono studiati appositamente per rilassare la vista e rendere la lettura più piacevole – l’Assessora Londrillo continua -. I libri donati sono tra i più vari, dai grandi classici come Foscolo, Hermann Hesse, Manzoni, ai più moderni anche per i ragazzi, come Ammaniti o Baricco”.

Conclude il sindaco Fratto: “Questo progetto mira a diffondere l’abitudine alla lettura ad una fascia d’utenza particolarmente debole che rischia di essere emarginata anche nella circolazione delle informazioni e della cultura. In Italia è alta la percentuale, oltre il 20%, della popolazione anziana con vista indebolita. L’iniziativa si rivolge in particolar modo a loro, ma anche a giovani o meno giovani che hanno difficoltà visive. Per me e per la nostra Amministrazione la #coesione sociale è a maggior ragione oggi il primo,fondamentale obiettivo e soprattutto in un periodo storico come questo riteniamo fondamentale non lasciare nessuno indietro: per questo ringrazio la BII Onlus per il graditissimo dono ai bertinoresi”.