palazzo ex monte di pietà di Forlì foto Fabrizio Verni

Riaprono gli spazi di Arte al Monte con l’ultimo progetto artistico di Paolo Poni, “Opera Omgnia. Tutto Poni a colori” da venerdì 14 giugno in corso Garibaldi all’ex Monte di Pietà. Ed è proprio attraverso i colori e i materiali che diventano attori improvvisati, senza un copione definito, che l’artista ci accompagna nel suo viaggio poetico.

Ho iniziato distruggendo immagini – racconta Poni – facendole scoppiare. A scuola, durante i laboratori, inserivo di nascosto delle impurità sulle lastre smaltate da cuocere nel forno per capire come ossidavano alle alte temperature, per vedere che cosa sarebbe successo. Poi, nel tempo, ho imparato a controllarle, a costruire, e usare le stonature come elementi estetici al pari della materia intonata. Non sono un pittore in senso classico, semmai un compositore che tenta di scrivere poesie senza le parole ma attraverso la figurazione. Uso colori e materiali come attori, a volte costringendoli a una parte, a volte seguendone l’improvvisazione, sempre secondo un copione indefinito, lontanissimo, ma anche piuttosto preciso“.

In ottemperanza ai Dpcm in vigore la mostra sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 16,00 alle 19,00. Nei weekend l’esposizione sarà visitabile solo su prenotazione – almeno 24 ore prima – contattando l’artista al numero 3299537454. La mostra si protrarrà – ad ingresso libero – fino al 27 giugno.