Un decesso in provincia, 82 nuovi casi di covid nel Forlivese

0

Un decesso per covid in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 81 anni), e 142 nuovi contagi: 82 nel Forlivese, 60 nel Cesenate. Questi i dati accertati alle ore 12,00 di oggi. Gli 82 nuovi casi del Forlivese sono così ripartiti: Bertinoro 1, Castrocaro Terme 2, Civitella di Romagna 4, Dovadola 1, Forlì 50, Forlimpopoli 8, Galeata 1, Meldola 1, Modigliana 1, Predappio 1, Premilcuore 2, Santa Sofia 10. In Emilia-Romagna si sono registrati 1.151 nuovi casi in più rispetto a ieri, su un totale di 12.899 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. 

Ad oggi i positivi del nostro Comune di Castrocaro – annuncia la sindaca Marianna Tonellatosono 42, di cui 3 ricoverati. Il numero si è abbassato notevolmente in pochi giorni, segno che le misure funzionano, anche se ormai siamo tutti stanchi e sfiduciati, e il numero dei ricoverati ci deve far riflettere. Da oggi siamo arancioni, e faccio un grosso in bocca al lupo a tutte le nostre attività produttive: so bene che la situazione è drammatica e la manovra non è risolutiva, ma mi auguro che vi serva per rimanere “a galla” fino alla fine dell’emergenza. Cerchiamo tutti di contribuire al mantenimento di numeri bassi con le solite regole e soprattutto evitando di allargare la cerchia dei parenti ed amici con cui si hanno relazioni. La campagna vaccinale procede a rilento, ma sembra che le buone notizie stiano per arrivare (nuovi rifornimenti di Moderna e Johnson & Johnson). Da oggi peraltro è prenotabile il vaccino per le persone nate dal 1947 al 1951 compresi. La nostra Regione è comunque una delle migliori in termini di persone vaccinate“.

Per la seconda settimana consecutiva a Meldola – aggiunge il sindaco Roberto Cavallucciil numero dei guariti (44) supera i nuovi casi di positività rilevati (25). È un segnale di speranza che vorrei condividere con tutti voi, seppur invitandovi a prestare la massima attenzione e rispettare le misure di prevenzione. Nel nostro Comune, sulla base dell’ultimo bollettino settimanale dell’Ausl, si registrano attualmente 100 casi di positività (la settimana scorsa erano 120), di cui 4 ricoverati in ospedale e 96 in isolamento presso il proprio domicilio. A tutte le persone ammalate va l’augurio di una pronta guarigione da parte dell’intera Amministrazione Comunale. Da oggi l’Emilia Romagna è tornata in zona arancione e quindi nella giornata di domani riprenderà il mercato ambulante settimanale“.

I dati che ho ricevuto dal Servizio di Igiene sulla situazione Covid a Modigliana – precisa il sindaco Jader Dardievidenziano finalmente una tendenza al miglioramento, oggi risultano positive 52 persone, erano 76 una settimana fa. Sono ancora tante, segno che non si è ancora attenuata l’ondata che ha colpito così duramente la comunità di Modigliana che proprio oggi ha salutato Stefano Savorana, una persona da sempre dedita al volontariato nella cura e manutenzione del verde nell’area del Ponte della Signora. Attualmente risultano 63 persone in isolamento fiduciario, si tratta di persone positive, oltre ai contatti che debbono osservare un periodo di isolamento. Sempre oggi nei comuni dell’Unione della Romagna forlivese risultano 84 nuovi casi di persone positive, una di Modigliana. Sono 100 le persone ricoverate in ospedale e 9 in terapia intensiva, un numero purtroppo ancora molto elevato“.

Ad oggi i nostri concittadini di Predappio – spiega il sindaco Roberto Canalipositivi sono 38, 14 in meno della settimana scorsa. Uno di loro è ricoverato in strutture ospedaliere in reparti covid ed uno in terapia intensiva. A tutti i positivi auguriamo una pronta guarigione. La nostra regione è “arancione”. Il calo dei positivi non ci deve spingere però a sottovalutare la situazione. Da oggi è possibile prenotare le vaccinazioni anche per tutti nati prima del 31 dicembre 1951. In mattinata ci sono stati alcuni problemi nelle prenotazioni. Alcuni nostri concittadini hanno prenotato in sedi anche molto distanti da Predappio. Sono state aggiunte nuove giornate di vaccini nel nostro teatro comunale per garantire minori spostamenti possibili“.

Vi comunico di seguito i dati relativi alla situazione epidemiologica nel nostro territorio di Rocca San Casciano – dice il sindaco Pier Luigi Lottiinerenti la settimana dal 7 al 12 aprile. Dalle informazioni ufficiali pervenute i casi di contagio e quarantena sono attualmente i seguenti: 9 persone sono positive al Covid-19; 3 persone si trovano in quarantena preventiva. Il dato di questa settimana mostra una situazione in miglioramento rispetto alla settimana precedente. Si registrano, infatti, 6 persone guarite e non sono stati rilevati nuovi casi di positività. Specifico che tutte le persone attualmente in quarantena si trovano presso il proprio domicilio e non necessitano di cure ospedaliere“.

Ho avuto conferma ufficiale dall’Ausl dei nuovi contagi da Covid-19 nel Comune di Bertinoro – spiega il sindaco Gabriele Fratto insieme al dato settimanale riaggiornato: oggi si registrano 1 contagio legato a precedenti situazioni. Il dato complessivo bertinorese riaggiornato al 12 aprile vede in totale scendere a 89 i concittadini attualmente ricoverati in isolamento domiciliare, seguiti con costanza e competenza dagli operatori dell’Ausl, scendono a 3 i concittadini ricoverati in struttura ospedaliera, salgono a 733 i concittadini completamente guariti, 14 purtroppo i bertinoresi deceduti a causa del virus. Ai concittadini legati al Coronavirus giunga anche oggi la mia e nostra totale disponibilità, solidarietà e vicinanza. Il dato complessivo nella Provincia di Forlì-Cesena vede 141 nuovi casi legati al virus e 304 guariti“.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri – dell’8,9%, molto inferiore rispetto al 23% di lunedì scorso – è comunque poco indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi sono in numero inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, sempre nei festivi, in particolare quelli molecolari vengono disposti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 75 anni in su; da oggi si sono aperte le prenotazioni per la fascia d’età 70-74 anni: alle ore 16,00 già superate le 90.000. Alle ore 15,00 in Emilia-Romagna sono state somministrate complessivamente 1.135.605 dosi; sul totale, 345.862 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. In Italia, alle ore 16,00, sono state vaccinate complessivamente 13.125.458 persone di cui 3.952.644 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 442 sono asintomatici, individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 533 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 642 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,2 anni.
Sui 442 asintomatici, 330 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 32 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 20 con gli screening sierologici, 6 tramite i test pre-ricovero. Per 54 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede al primo posto Modena con 213 nuovi casi, seguita da Bologna (203), Rimini (128), Parma (125), Reggio Emilia (103), Ravenna (96), Forlì (82), Ferrara (81), Cesena (60), Piacenza (36), Imola (24).
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 8.229 tamponi molecolari, per un totale di 4.150.281. A questi si aggiungono anche 4.670 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.306 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 273.287.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 66.433 (-186 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 63.345, il 95,4% del totale dei casi attivi.

Purtroppo in regione si registrano 31 nuovi decessi: 1 in provincia di Piacenza; 1 in provincia di Parma; 1 a Reggio Emilia; 4 in provincia Modena; 5 in provincia di Bologna; 9 nel ferrarese; 6 nel ravennate; 1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 81 anni), 3 nel riminese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.411.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 332 (+2 rispetto a ieri), 2.756 quelli negli altri reparti Covid (+46). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 30 a Parma (-1), 34 a Reggio Emilia (+1), 64 a Modena (+3), 86 a Bologna (+1), 15 a Imola (-1), 39 a Ferrara (invariato), 15 a Ravenna (-2), 8 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 27 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 22.225 a Piacenza (+36 rispetto a ieri di cui 18 sintomatici), 24.729 a Parma (+125 di cui 71 sintomatici), 42.267 a Reggio Emilia (+103 di cui 57 sintomatici), 60.168 a Modena (+213 di cui 138 sintomatici), 75.736 a Bologna (+203 di cui 137 sintomatici), 11.953 casi a Imola (+24 di cui 14 sintomatici), 21.607 a Ferrara (+81 di cui 24 sintomatici), 27.662 a Ravenna (+96 di cui 65 sintomatici), 14.827 a Forlì (+82 di cui 67 sintomatici), 17.596 a Cesena (+60 di cui 47 sintomatici) e 33.361 a Rimini (+128 di cui 71 sintomatici).