Forlì-Calcio-a-5

Calcio Padova C5 – Oleodinamica Forlivese Forlì: 2-0

Padova: Alberti, Morello, Oliveira, Pellizzari, Narhmi K., Simonetti L., Feverati, Narhmi A., Carraro, Mingardi, Simonetti M., Paulinho. All. Belviso.
Forlì: Cassano, Vittozzi, Fariss, Cangini Greggi, Benhya, Di Maio, Mozzoni, Giangrandi, Salles, Bruno, Berti, Ragazzini. All. Gottuso.
Arbitri: Annoé di Mestre, Benetti di Vicenza.
Marcatori: 8′ Narhmi A.; 2′ (rig.) Oliveira.
Note – Ammoniti: Benhya, Cangini Greggi. Espulso: Salles al 2′ del s.t. Tiro libero calciato sul palo da Giangrandi al 30′ del p.t.​

Non inizia nei migliori dei modi il campionato interregionale di serie C1 per i ragazzi di mister Gottuso che escono sconfitti per 2-0, una rete per tempo, sul campo del Padova. Un Forlì che ha comandato il gioco per buona parte della gara che però ha dimostrato una certa sterilità offensiva sia per demeriti propri ma anche sopratutto per la prova sopra le righe del portiere patavino Feverati per distacco il migliore in campo. Dall’altra parte un Padova cinico che ha sfruttato al meglio il vantaggio iniziale giocando una partita accorta e pungendo spesso di rimessa col portiere ospite Cassano comunque sempre attento e preciso nel limitare che il passivo fosse più pesante.

Padroni di casa che si portano in vantaggio all’8′ del primo tempo con Narhmi a. abile ad addomesticare un pallone in area e finalizzare di giustezza. Forlì prova a reagire con un Giangrandi, al suo esordio, pimpante e con due calci di punizioni di Salles e Benhya murati da Feverati. Nel finale di primo tempo la grande occasione per il pareggio col tiro libero di Giangrandi che si stampa contro il palo.

Nella ripresa pronti e via e doccia gelata per il Forlì infatti al secondo Salles, già ammonito, compie un fallo da rigore e viene espulso. Dal dischetto Oliveira è implacabile raddoppiando. La ripresa prende così il copione della prima frazione con Forlì che fatica a scardinare la difesa locale e prova spesso la conclusione dalla distanza con Feverati sempre attento.

Si arriva così al fischio finale con i padroni di casa che si impongono per 2-0 aggiudicandosi i primi tre punti in palio in questo campionato. Forlì che può comunque sorridere per aver dimostrato di potersela giocare alla pari di avversari così blasonati come la compagini venete costruite con organici da serie superiori.

Sabato prossimo esordio casalingo al Pala Marabini contro la corazzata Gifema Luparense, favorita assoluta del girone, che alla prima giornata ha fatto subito la voce grossa contro la Dozzese strapazzando gli imolesi per 7-3. Un impegno all’apparenza proibitivo per i ragazzi di mister Gottuso che però certo venderanno cara la pelle e mister Gottuso potrà avere arruolabile anche l’ultimo arrivato allo scadere del mercato Riccardo Rossi, pivot classe 1998, dal Forlimpopoli calcio a 5 di serie C2.