Zone rosse. Vietina: «Fallimento della politica regionale»

0

Il ritorno in zona rossa di tutta l’Emilia-Romagna è il segno che la politica regionale a livello territoriale ha fallito: fallito sul tema dei trasporti scolastici e pubblici, cruciali vettori della diffusione del contagio fra i giovani, fallito sui controlli che non vengono fatti nei luoghi dove i ragazzi si assembrano una volta usciti da scuola, fallito nel fare rispettare le regole. La politica delle Unioni ha spuntato le armi dei piccoli Comuni che non possono contare su risorse per monitorare il territorio ed evitare la violazione delle norme nelle aree pubbliche, i trasporti locali continuano a essere stipati e poi vogliamo fare ricadere la colpa sulla scuola, forse l’unico posto dove i ragazzi rispettano le regole per qualche ora al giorno?” è l’attacco di Simona Vietina al governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Lunedì appare quasi inevitabile a un ritorno di tutta la Regione in zona rossa e questo penalizzerà tutti quei territori dove i contagi sono ridotti, colpendo imprese e attività già allo stremo e frustrando gli sforzi di chi, fra mille difficoltà dopo un anno così difficile, ha rispettato e continua a rispettare le norme. È stata promessa un’accelerazione sui vaccini: saremo vigili perché la popolazione, il tessuto economico del territorio e, ancora di più, i nostri ragazzi e ragazze non ne possono più” conclude Simona Vietina parlamentare di Forza Italia Romagna e sindaco di Tredozio.