Zattini: «L’emersione di focolai nelle scuole non può comportare la chiusura indistinta di tutti i plessi di Forlì»

0

L’emersione di focolai nelle scuole non può comportare la chiusura indistinta di tutti i plessi di Forlì o della Romagna. Dopo un anno di convivenza forzata con il Covid-19, bisogna imparare a fornire risposte più mirate” è la risposta piccata del sindaco di Forlì Gian Luca Zattini alle critiche rivoltegli da alcuni consiglieri di minoranza del Consiglio Comunale.

In risposta alle critiche, più che legittime, di alcuni consiglieri dell’opposizione (e anche del sindaco di Cesena Ndr) – insiste Zattini – ci tengo a precisare che in nessuna circostanza questa Amministrazione ha contestato la fondatezza e la veridicità dei dati epidemiologici forniti dall’Ausl di Romagna. La fiducia nella nostra sanità pubblica resta immutata. Semplicemente, si è espresso il proprio disappunto rispetto alla decisione, riassunta nell’ultima ordinanza regionale, di chiudere le scuole di ogni ordine e grado, sacrificando il diritto allo studio dei nostri ragazzi“.

Ciò premesso, non solo il Comune di Forlì si è adeguato alle indicazioni contenute nel provvedimento del Presidente Bonaccini ma è fermamente determinato a farle rispettare. Infine, in 12 anni di sindaco, prima a Meldola e poi a Forlì, non ho mai polemizzato con i colleghi (in riferimento alle dichiarazione del sindaco di Cesena Lattuca Ndr) o contestato le loro scelte. Di certo, non inizierò a farlo oggi” conclude il primo cittadino evidenziando (vedi sotto) il bollettino settimanale covid19 dell’Ausl Romagna.

Numero-focolai-nelle-scuole-romagnole