pulizia-Ronco-Lido

Giochi, arredo urbano, pulizia del verde pubblico, sfalci e potature. È bastato davvero poco, in questa prima fase, per ridare lustro e dignità all’area del Ronco Lido, da anni ostaggio di degrado e abbandono. Nella mattinata di oggi il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, accompagnato dall’assessore al verde pubblico Giuseppe Petetta e dall’assessore ai quartieri Andrea Cintorino ha effettuato un sopralluogo a quella che la maggior parte dei forlivesi ricordano come una piccola cittadella dello sport, un luogo di feste di quartiere e suggestive passeggiate lungo l’argine del Fiume Ronco.

Dopo la risoluzione della vertenza legale con il precedente gestore, era importante agire subito e con interventi mirati per restituire alla città un luogo simbolo per migliaia di forlivesi e per lo stesso quartiere. In queste settimane – spiega il sindaco Zattini – abbiamo fatto pulire tutta l’area del parco, tagliato l’erba, estirpato le erbacce, potato i numerosi alberi che impreziosiscono l’area verde, installato nuove panchine e giochi per bambini. Ma non solo. Lo stesso argine del fiume, caratterizzato da un percorso naturale ricco di vegetazione, è stato ripulito e messo in sicurezza così da permetterne la fruizione agli amanti delle passeggiate, ai più sportivi e alle famiglie”.

“Infine, abbiamo riattivato l’illuminazione pubblica nel parcheggio antistante l’ingresso al parco per dare un segnale forte, anche nelle ore notturne, di sicurezza e legalità. Il futuro di quest’area – conclude Zattini – passa per una progettazione multidirezionale volta all’implementazione degli spazi ludici, alla ristrutturazione dello stabile ricettivo e al recupero dei campi da gioco. Per troppi anni il Ronco Lido è stato sinonimo di degrado e insicurezza. Non appena ne abbiamo avuto la possibilità siamo intervenuti per cambiarne il volto e testimoniare, ancora una volta, che alle belle idee devono seguire i fatti”.