Stella Azzurra Roma – Unieuro Forlì: 71-86

Stella Azzurra Roma: Thompson jr 20 (3/10, 4/8), Rullo 20 (4/5, 4/10), Menalo 8 (1/4, 1/1), Visintin 8 (4/7, 0/1), Marcius 4 (1/4), Thioune 3 (1/2), Giordano 3 (1/3, 0/1), Reale 3 (1/2 da tre), Innocenti 2 (1/1, 0/1), Nikolic (0/1, 0/2), Ghirlanda (0/1 da tre), Ndzie. All.: D’Arcangeli.
Tiri da due: 16/37 (43%). Tiri da tre: 10/27 (37%). Tiri liberi: 9/19 (47%). Rimbalzi: 35 (21+14). Assist: 19.
Unieuro Forlì: Landi 23 (0/3, 7/9), Roderick 18 (7/11, 0/4), Rush 18 (6/6, 2/5), Rodriguez 13 (1/2, 2/5), Natali 4 (2/2, 0/2), Dilas 4 (2/3), Bolpin 4 (2/2, 0/1), Giachetti 2 (1/2), Campori (0/1 da tre), Babacar Ndour, Bruttini n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 21/31 (68%). Tiri da tre: 11/27 (41%). Tiri liberi: 11/14 (79%). Rimbalzi: 33 (27+6). Assist: 21.
Parziali: (17-20, 10-26, 16-19, 28-21)
Arbitri: Scrima, Del Greco, Giovannetti

Preziosa vittoria in trasferta sul campo di Veroli per l’Unieuro che batte la Stella Azzurra e rafforza la testa della classifica, e 18° successo in campionato.
È anche la seconda gara in 3 giorni. Buona partenza dell’Unieuro che trova il canestro con continuità nei primi 5′: i biancorossi scrivono un eloquente 7/8, frutto di una perfetta circolazione di palla evidenziata dai 6 canestri su 7 canestri realizzati su assist (5-17). Nella seconda metà del quarto, la Stella rientra con Rullo e Thompson ed il quarto si chiude sul +3 (17-20).

Dopo il sorpasso casalingo Forlì riprende in mano la gara con un parziale di 10-0 costruito da Roderick e Rush. È il momento che porta all’allungo decisivo. Dopo l’inizio del quarto, i biancorossi concedono solo 5 punti in 8′, mentre in attacco le iniziative ancora della coppia americana, unite ai punti di Rodriguez e alle triple di Landi, valgono il 27-46 del primo tempo.

I biancorossi rientrano nel secondo tempo con lo stesso approccio e trovano i canestri di Natali e Dilas. Il vantaggio di venti punti viene mantenuto ancora grazie alla difesa, mentre in attacco i romagnoli cercano sempre il compagno nella condizione di tiro. I canestri di Bolpin e Roderick, chiudono il terzo periodo sul 43-65.

Nell’ultimo quarto si registra la rimonta dei casalinghi che li porta fino al -6 (60-67) nei primi 5′, ma Forlì trova la tripla di Landi (chiuderà con 7/9 da tre punti) ed una difesa che porta ad una palla recuperata e al successivo canestro di Rush, che le ridà il +12 e possono scorrere i titoli di coda.

Coach Dell’Agnello a fine match: “Abbiamo interpretato molto bene la gara e per tre quarti abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Chiudendola, di fatto, a fine terzo periodo. Nell’ultimo quarto abbiamo dato fondo alle rotazioni e ci siamo un pochino rilassati, ma la partita è sempre stata in mano nostra. Questo dovevamo fare: avere un atteggiamento serio e concretezza. Direi che ci siamo riusciti“.