Sono 138 i nuovi contagiati da covid-19 nel Forlivese

Bollettino Coronavirus dell'8 marzo

0

Tre decessi in provincia di Forlì-Cesena (tutti uomini, di 63, 78 e 83 anni) e 320 nuovi contagi da covid-19: 138 nel Forlivese, 182 nel Cesenate. Questi i dati accertati alle ore 12,00 di oggi. I contagi presenti nei nostri territori sono così ripartiti: Forlì 1049, Forlimpopoli 120, Bertinoro 119, Meldola 92, Castrocaro Terme 65, Santa Sofia 45, Predappio 42, Modigliana 41, Civitella di Romagna 22, Galeata 16, Dovadola 7, Rocca San Casciano 6, Tredozio 4, Premilcuore 3, Portico 0.
In Emilia-Romagna si sono registrati 2.987 nuovi casi in più rispetto a ieri, su un totale di 17.492 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri, il 17%, non è assolutamente indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei giorni festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti principalmente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. 

I dati relativi alla situazione epidemiologica nel nostro territorio di Rocca San Casciano – annuncia il sindaco Pier Luigi Lottiinerenti la settimana dall’1 all’8 ottobre sono i seguenti: 6 persone sono attualmente positive al Covid-19; 4 persone si trovano in quarantena preventiva. Il dato questa settimana risulta in leggera, seppur controllata, crescita e mostra che sono stati riscontrati 4 nuovi casi positivi al Covid-19 e si registra 1 guarito. Specifico che tutte le persone attualmente in quarantena si trovano nel proprio domicilio e non necessitano di cure ospedaliere. Auguro a tutti loro una pronta e serena guarigione“. 

L’aumento del numero dei nostri concittadini di Predappio – precisa il sindaco Roberto Canalirisultati positivi rispetto alla settimana scorsa è piuttosto importante. Il numero è praticamente raddoppiato passando da 22 a 42 positivi. Due di loro sono ricoverati in strutture ospedaliere. La raccomandazione è la solita: comportiamoci sempre come se chi incontriamo o abbiamo davanti fosse positivo, perché purtroppo potenzialmente lo è.
La “Zona Rossa” impone ulteriori sacrifici a tutti, famiglie e attività in primis. Per cercare di frenare questo aumento di contagi è indispensabile che tutti prestiamo la massima attenzione ai nostri comportamenti al fine di invertire questo trend negativo. Tutti insieme possiamo fare in modo che queste restrizioni diano i risultati sperati”. 

Un aggiornamento sulla situazione Covid a Modigliana al 8 marzo – precisa il sindaco Jader Dardi -. Come ormai noto, purtroppo negli ultimi giorni si sono sviluppati molti focolai che hanno portato alle restrizioni di questi giorni. La situazione attuale vede a Modigliana 41 persone contagiate con una persona ricoverata in ospedale. In pochi giorni si sono sviluppati molti contagi con molte persone che denunciano situazioni anche con febbre alta. Abbiamo 85 persone che sono in isolamento domiciliare perché positive o perché a stretto contatto con persone contagiate. In questi giorni la tenda che abbiamo allestita è quotidianamente impegnata nella esecuzione dei tamponi, molti sono in programma anche domani. E sempre domani riprendono le vaccinazioni presso la sala del teatro, in cui saranno nuovamente impegnati i volontari della CRI e della Protezione Civile oltre al personale sanitario. Nel territorio dei comuni della Unione della Romagna forlivese oggi i contagiati sono 1601 con 84 ricoverati in ospedale e 5 in terapia intensiva. I nuovi contagiati sono 136“. 

Nel nostro Comune di Meldola, sulla base dell’ultimo bollettino dell’Ausl – aggiunge il sindaco Roberto Cavalluccisi registrano attualmente 92 casi di positività (la settimana scorsa erano 83), di cui 10 ricoverati in ospedale e 82 in isolamento presso il proprio domicilio. I guariti nel corso dell’ultima settimana sono stati 20 mentre i nuovi casi rilevati 30. A tutti i nostri concittadini ammalati va l’augurio di una pronta guarigione. Abbiamo avuto purtroppo un decesso, si tratta di un uomo che era ricoverato in ospedale; ai familiari porgo le mie più sentite condoglianze“. 

Ho avuto conferma ufficiale dall’Ausl dei nuovi contagi da Covid-19 nel Comune di Bertinoro – dice il sindaco Gabriele Antonio Frattocon la relazione dei guariti della settimana: oggi si registrano 8 nuovi contagi, 6 legati a precedenti situazioni segnalate e 2 nuovi su cui l’Ausl sta eseguendo le opportune verifiche. Il dato complessivo bertinorese riaggiornato all’8 marzo vede in totale 119 concittadini attualmente ricoverati in isolamento domiciliare, seguiti con costanza e competenza dagli operatori dell’Ausl, 4 i concittadini ricoverati in struttura ospedaliera e sono complessivamente 497 i concittadini completamente guariti, 11 purtroppo i bertinoresi deceduti a causa del virus“. 

Come da dati ufficiali ricevuti nella giornata di oggi dall’Ausl Romagna il nostro Comune di Civitella di Romagna – precis ail sindaco Claudio Milandripresenta 22 pazienti positivi di cui 1 ricoverato con sintomi e i restanti 21 in isolamento domiciliare. Dall’inizio della pandemia si contano 191 guariti e 6 deceduti per un totale di 219 casi. Rispetto all’ultimo aggiornamento abbiamo avuto un peggioramento della nostra situazione comunale.
Questo peggioramento a livello locale è anche molto significativo rispetto a quello che sta succedendo a livello regionale. Purtroppo in questi giorni i contagi stanno aumentando a dismisura e i presidi ospedalieri iniziano ad essere in sofferenza per mancanza di posti letto“.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate il 1^ marzo. Poi il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine. Alle ore 15,00 di oggi in regione sono state somministrate complessivamente 487.051 dosi; sul totale, 155.615 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. In Italia, alle ore 15,30 sono state complessivamente 5.417.678 persone di cui 1.652.031 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.408 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 631 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 956 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41 anni. Sui 1.408 asintomatici, 709 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 129 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 24 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 538 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 844 nuovi casi, seguita da Modena (530), Rimini (380), Reggio Emilia (312), Cesena (182), Ferrara (177), Forlì (138), Ravenna (130), Parma (129), Imola (126), Piacenza (39). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 12.471 tamponi molecolari, per un totale di 3.550.630. A questi si aggiungono anche 8 test sierologici e 5.021 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 838 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 214.771.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 57.018 (+2.099 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 53.772 (+1.948), il 94,3% del totale dei casi attivi.

Purtroppo in Emilia-Romagna si registrano 50 nuovi decessi: 1 a Parma; 5 in provincia di Reggio Emilia; 6 nel modenese; 24 in provincia di Bologna; 6 in quella di Ferrara; 5 nel ravennate; 3 in provincia di Forlì-Cesena (tutti uomini di 63, 78 e 83 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.827.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 286 (+3 rispetto a ieri), 2.960 quelli negli altri reparti Covid (+148). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato), 26 a Reggio Emilia (invariato), 54 a Modena (invariato), 84 a Bologna (invariato), 24 a Imola (+1), 28 a Ferrara (+1), 12 a Ravenna (+1), 5 a Forlì (invariato rispetto a ieri), 6 a Cesena (-1) e 23 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 20.469 a Piacenza (+39 rispetto a ieri di cui 26 sintomatici), 19.183 a Parma (+129 di cui 75 sintomatici), 35.442 a Reggio Emilia (+312 di cui 137 sintomatici), 49.302 a Modena (+530 di cui 347 sintomatici), 59.236 a Bologna (+844 di cui 424 sintomatici), 10.120 casi a Imola (+126 di cui 60 sintomatici), 16.317 a Ferrara (+177 di cui 45 sintomatici), 21.519 a Ravenna (+130 di cui 71 sintomatici), 10.799 a Forlì (+138 di cui 100 sintomatici), 13.463 a Cesena (+182 di cui 114 sintomatici) e 26.766 a Rimini (+380 di cui 180 sintomatici).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO